Regione Lombardia, il ritorno di Gallera: presiederà la commissione bilancio

Giulio Gallera
L'azzurro, travolto a gennaio dal rimpasto di giunta nel pieno dell'emergenza Covid, sostituisce così il compagno di partito Marco Alparone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – L’ex assessore al Welfare Giulio Gallera è il nuovo presidente della commissione Bilancio a Palazzo Pirelli. La nomina è avvenuta oggi, durante la pausa dei lavori del Consiglio regionale. Gallera è stato eletto con 47 voti, precedendo il leghista Marco Colombo, 30.

L’azzurro, travolto a gennaio dal rimpasto di giunta nel pieno dell’emergenza Covid, sostituisce così il compagno di partito Marco Alparone, diventato sottosegretario a gennaio e sostituito temporaneamente dal vicepresidente vicario, lo stesso Colombo. “Garantirò equilibrio e rispetto- dice Gallera- e sarà una squadra affiatata”.

GALLERA AL BILANCIO: FI GONGOLA, M5S S’INDIGNA

La nomina dell’ex assessore al Welfare lombardo, Giulio Gallera, come neopresidente della commissione Bilancio a Palazzo Pirelli, suscita reazioni contrastanti. Molto soddisfatto il capogruppo azzurro Gianluca Comazzi: “Sono certo che la sua esperienza in ambito amministrativo gli consentirà di ricoprire questo importante ruolo con il giusto impegno ed equilibrio”, afferma Comazzi, che ringrazia anche Marco Alparone per il lavoro svolto nella prima commissione “fino al suo ingresso nella giunta lombarda in qualità di sottosegretario, avvenuto lo scorso gennaio”.

Di diverso tono le reazioni del M5S. Il capogruppo Massimo De Rosa spiega infatti come “la politica del centrodestra lombardo, a trazione leghista” sia quella di “anteporre gli interessi e le poltrone, sulla base dei quali reggono i fragili equilibri di maggioranza, all’interesse collettivo”. Questo secondo De Rosa viene facilmente spiegato dal percorso di Gallera: “Defenestrato a gennaio dalla sua stessa maggioranza- ricorda il grillino- oggi viene di fatto riciclato e fatto rientrare dalla porta di servizio per sedere sulla poltrona di presidente della commissione Bilancio“.

Un ruolo che secondo De Rosa “permetterà ad uno dei principali responsabili dei tragici fallimenti, che hanno costretto la Lombardia a pagare al Covid il tributo più alto, di gestire in prima persona i soldi attraverso i quali dovrà passare la ripartenza della nostra regione”. In sostanza, “in Regione Lombardia la meritocrazia non esiste”, chiosa il capogruppo pentastellato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»