A tre professionisti sanitari le targhe David di Donatello 2021

david_infermieri
I riconoscimenti saranno assegnati il prossimo 11 maggio nell'ambito della cerimonia di premiazione in diretta in prima serata su RAI 1 condotta da Carlo Conti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I professionisti sanitari Silvia Angeletti (Direttrice dell’Unità Operativa Complessa Laboratorio di Analisi, Policlinico Universitario Campus Bio-Medico), Ivanna Legkar (Direttrice Farmacia e Area Test anti Covid – Gemelli a Casa SpA, Policlinico Universitario Agostino Gemelli) e Stefano Marongiu (Coordinatore Infermieristico Usca-R, Unità Speciale di Continuità Assistenziale – Regione Lazio, Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani), che si sono distinti per l’importante contributo alla ripresa in sicurezza delle attività delle produzioni cinematografiche e audiovisive a Roma e in Italia durante la crisi COVID-19, riceveranno tre targhe denominate David 2021 – Riconoscimento d’Onore. Lo annuncia Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, in accordo con il Consiglio Direttivo composto da Francesco Rutelli, Carlo Fontana, Nicola Borrelli, Francesca Cima, Luigi Lonigro, Mario Lorini, Domenico Dinoia, Edoardo De Angelis, Francesco Ranieri Martinotti, Giancarlo Leone.

LEGGI ANCHE: David Di Donatello, premio Speciale all’eccezzziunale Diego Abatantuono

Cinema, a Sandra Milo il David di Donatello alla carriera

Associazioni rappresentative, produzioni, rappresentanze sindacali, maestranze, attori e registi: solo il grande spirito di collaborazione tra queste categorie ha consentito che in Italia si sia potuta riprendere in piena sicurezza e in modo efficiente l’attività di produzione nei set cinematografici e audiovisivi. Questo impegno, che si è concretizzato nella firma di uno scrupoloso e severo Protocollo, validato dall’Inail, dal Ministero del Lavoro e dal Ministero della Cultura, non avrebbe avuto inizio senza la disponibilità delle strutture sanitarie della Regione Lazio, che hanno definito e resa operativa l’effettuazione di decine di migliaia di tamponi a tutte le persone impegnate in centinaia di set. Le diverse regioni italiane hanno successivamente sviluppato analoghe e positive esperienze.

I professionisti sanitari che riceveranno questo riconoscimento sono una scienziata di laboratorio, una manager sanitaria e un coordinatore degli infermieri: Silvia Angeletti: Direttrice dell’Unità Operativa Complessa Laboratorio di Analisi, Policlinico Universitario Campus Bio-Medico; Ivanna Legkar: Direttrice Farmacia e Area Test anti Covid – Gemelli a Casa SpA, Policlinico Universitario Agostino Gemelli; Stefano Marongiu: Coordinatore Infermieristico USCA-R, Unità Speciale di Continuità Assistenziale – Regione Lazio, Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani. I riconoscimenti saranno assegnati il prossimo 11 maggio nell’ambito della cerimonia di premiazione in diretta in prima serata su RAI 1 condotta da Carlo Conti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»