Marche, la giunta regionale revoca la delibera sui consulenti per le imprese in crisi

industria_coronavirus_lavoro
L’assessore regionale al Lavoro Stefano Aguzzi spiega: “Procediamo con un nuovo percorso di confronto”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – Il 22 marzo scorso, la giunta regionale ha approvato la delibera n. 311 che prevedeva la formazione di un elenco di professionisti e società di consulenza, disponibili a contribuire alla soluzione di situazioni di crisi aziendali attraverso piani di reindustrializzazione e ristrutturazione. “Dopo ulteriori approfondimenti con le associazioni di categoria e le organizzazioni dei professionisti  – spiega l’assessore regionale al Lavoro, Stefano Aguzzi – e viste le condizioni indubbiamente mutate dopo l’emergere di ulteriori vertenze aziendali nella nostra regione, con particolare riferimento alle vertenze di Elica e Indelfab, che hanno annunciato licenziamenti di centinaia di lavoratori, l’amministrazione regionale ha deciso di revocare l’atto, per intraprendere un percorso più ampio, più articolato e più approfondito di confronto per addivenire a soluzioni più efficaci per questa finalità. Con la delibera n. 435 del 15 aprile 2021, su mia proposta, la giunta regionale ha revocato quindi la delibera precedente e disposto di annullare il provvedimento attuativo: gli uffici hanno provveduto a loro volta a revocare l’avviso comunicandolo a coloro che avevano manifestato interesse ad essere inseriti nell’elenco. Al tempo stesso, ho ripreso il confronto già iniziato con le organizzazioni sindacali, i consulenti del lavoro, i rappresentanti dell’Ordine dei commercialisti, con l’impegno di discuterne nella CRL (Commissione Regionale del Lavoro) per arrivare a nuove iniziative più adatte alle situazioni di difficoltà aziendale emerse nella nostra regione.”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»