Vaccino, Musumeci: “Basta dosi nei frigoriferi per mesi”

musumeci
In Sicilia ci sono 250mila dosi di vaccino AstraZeneca non utilizzate. Intanto il governatore ha annunciato il via alle prenotazioni per gli over 50 a partire da domani
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Niente più vaccini tenuti nei frigoriferi per mesi e mesi: niente più scorte rimaste a giacere in attesa che si operi questa conversione generale da parte dei cittadini diffidenti”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in conferenza stampa a Palazzo d’Orleans di Palermo, annunciando l’apertura delle prenotazioni per gli over 50 nell’Isola a partire da domani.

IN SICILIA 250MILA DOSI ASTRAZENECA NON UTILIZZATE

In Sicilia ci sono 250mila dosi di vaccino AstraZeneca non utilizzate. Il dato è stato fornito dal dirigente Generale del dipartimento delle Attività sanitarie e dell’osservatorio epidemiologico della Regione Siciliana, Mario La Rocca, che sta partecipando alla conferenza stampa convocata dal governatore siciliano Nello Musumeci.

Il vaccino utilizzato per le vaccinazioni agli over 50 “sarà deciso in base al tipo di paziente e all’anamnesi”, ha aggiunto Musumeci che in merito alle possibili reazioni da parte del governo nazionale all’accelerazione fatta dalla Sicilia ha risposto: “Nessuno può dire, può accusarci di non avere rivolto prioritaria attenzione alle fasce più deboli e fragili e di stare facendo una fuga in avanti. Dobbiamo proseguire e vaccinare più gente possibile”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»