Cinque piccole atlete conquistano la Finale Nazionale del Campionato italiano di ginnastica ritmica

atleta ASD Ritmica Piemonte
Sono Alma, Marta, Chiara, Cecilia ed Elodie, tutte di età compresa tra otto e dieci anni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TORINO – Sabato 8 maggio al PalaDesio, cinque piccole atlete della ASD Ritmica Piemonte, storica società di Torino, saranno tra le protagoniste della Finale Nazionale del Campionato italiano di ginnastica ritmica nella categoria Allieve 3. Alma, Marta, Chiara, Cecilia ed Elodie, tutte di età compresa tra otto e dieci anni, sulle note coinvolgenti e potenti del brano La danza delle Streghe di Gabri Ponte, hanno ‘volato’, vincendo il titolo regionale nel Campionato Allieve Gold di Squadra e conquistando dunque, uniche piemontesi in gara, la possibilità di disputare la Finale nazionale, insieme ad altre 27 squadre provenienti da tutta Italia.

Come tutte le ginnaste del loro livello, le cinque si sono impegnate, facendo ogni giorno grandi sacrifici, passando tutti i pomeriggi in palestra, rinunciando alle feste di compleanno, ai giochi con gli amichetti e incastrando i compiti nel weekend e la sera dopo cena. Sono molto piccole ma il loro impegno è stato grande, in particolare quest’anno dove alle fatiche “normali” richieste dall’agonismo, va sommata anche la pandemia e tutte le sue ripercussioni. Arrivato all’improvviso, il Covid-19 ha interrotto bruscamente le vite di tutti, ma l’ASD Ritmica Piemonte ha scelto di organizzarsi e rimanere con le sue atlete, perché salute, benessere e sport vanno “tenuti insieme”. 

“Per noi la ritmica è palestra di vita, insostituibile luogo di prevenzione delle povertà educative minorili. In particolare nella difficile periferia dove abitiamo (Torino, Mirafiori), la palestra è anche luogo di socializzazione, relazione, non solo ed esclusivamente uno spazio dove fare ginnastica”, sottolinea Manuela Bertolone, direttrice tecnica della società. “Quindi quest’anno, protocolli di sicurezza, tamponi, quarantene, gare saltate all’ultimo minuto e tanti allenamenti online sono diventati per noi, come per tantissime altre società sportive, l’insolito quotidiano: è stato molto difficile e molto costoso, gli aiuti sono stati pochi.  Si poteva abbandonare l’impresa, scegliere di dedicarsi alle squadre Junior e Senior: le nostre atlete, ad esempio, quest’anno hanno affrontato la Serie B, sfiorando la qualificazione in Serie A, ma non si poteva fermare tutto il resto, avevamo dei progetti”. 

Nulla alla Ritmica Piemonte si è fermato, i progetti in cantiere hanno trovato coraggiosamente modi e tempi per continuare: nonostante le fragilità del momento, non ci si è persi d’animo. Grazie alla professionalità ed impegno dei tecnici, il sostegno delle famiglie, sponsor e sostenitori insostituibili, il settore Silver è stato rilanciato, la seconda squadra Junior e Senior sta partecipando al Campionato di Serie C e le piccole Allieve, quelle a cui neanche la pandemia ha portato via il sogno di imparare ‘a volare come le Farfalle’, saranno presenti a Desio per questa importante finalissima.

“Ci auguriamo che sabato le nostre agoniste, riescano ad esprimere in pedana tutte le loro potenzialità, anche se saranno tra le più piccole atlete in gara, prosegue Manuela Bertolone. Siamo comunque molto orgogliosi di loro e festeggiamo già questo primo traguardo: l’esserci, nonostante tutto. Le atlete sono state brave, ma con loro tutto il nostro staff tecnico, in particolare la giovane Giorgia Anselmi, alla sua prima esperienza da Tecnica Gold, e la maestra di danza, Ludmilla Volkova. Siamo arrivati fino a qua e continuiamo così. Volti alla luna, alta la fronte, danzeranno bene (speriamo!) le streghe di Ritmica Piemonte”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»