Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Genova, tensioni tra ultradestra e antifascisti al ricordo di Ugo Venturini

Da una parte, quasi duecento militanti dell'ultradestra, tra cui il leader nazionale di Casapound, Gianluca Iannone. Dall'altra, poco meno di un migliaio di genovesi che hanno risposto all'appello di "Genova antifascista"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – Alta tensione questa mattina a Genova al doppio corteo antifascista e dell’ultradestra nei giardini di Brignole. Al termine della commemorazione di Ugo Venturini, militante missino ucciso nel 1970 in piazza Verdi durante un comizio di Giorgio Almirante, alcuni antagonisti che partecipavano alla contro manifestazione di Genova Antifascista, sono riusciti a eludere i blocchi delle forze dell’ordine. Uno di loro ha rotto con una cinghiata il lunotto posteriore di un’auto di manifestanti dell’ultradestra che stava abbandonando la zona.
Dopo qualche minuto di scontri con la Polizia, la situazione e’ tornata rapidamente alla normalita’. Strade del centro chiuse, grate e blindati delle forze dell’ordine ad accogliere questa mattina le due manifestazioni.
Da una parte, quasi duecento militanti dell’ultradestra, tra cui il leader nazionale di Casapound, Gianluca Iannone, il consigliere comunale delegato alla Protezione civile, Sergio Gambino, e il politico Gianni Plinio. Dall’altra, poco meno di un migliaio di genovesi che hanno risposto all’appello di “Genova antifascista”. Tra di loro, un po’ piu’ nelle retrovie, anche esponenti della Cgil, dell’Anpi e politici di centrosinistra.
Cori, fumogeni e qualche spostamento alla ricerca del contatto visivo con i manifestanti dell’ultradestra, che hanno risposto con qualche gestaccio e proseguito con inquadramento e commemorazione. La mattinata sembrava scorrere in tranquillita’, fino all’incontro ravvicinato.

IMG_7759
IMG_7758
IMG_7757
IMG_7756
IMG_7755

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»