Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

“Renzi lavorava ad un accordo con M5S ma Boschi gli ha fatto cambiare idea”

Il retroscena pubblicato dal giornale online Linkiesta che cita "fonti ben informate e molto vicine al Giglio Magico"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Matteo Renzi stava lavorando a un accordo con il M5s. Ma e’ stata Maria Elena Boschi a dissuaderlo. Lo scrive il quotidiano online Linkiesta, in un articolo pubblicato stamattina.

Renzi, scrive Linkiesta, “secondo fonti ben informate e molto vicine al Giglio Magico a dispetto di quanto dichiarato pubblicamente, stava lavorando eccome ad un’intesa con i Cinque Stelle. Tanto che la ormai famosa lettera di Di Maio al Corriere della Sera, uscita domenica scorsa, sarebbe addirittura stata concordata con lo stesso Renzi, prima della sua ospitata da Fazio. Il ‘senatore semplice di Scandicci’ aveva l’appoggio di quasi tutti i big del partito e, soprattutto della stragrande maggioranza degli amministratori locali, allarmati dal crollo del Pd e molto ben disposti ad allargare il loro margine d’azione insieme al M5s”.

Perché Renzi ha cambiato idea così in fretta e così violentemente?, si chiede Linkiesta. “Secondo la nostra fonte- scrive- un ruolo decisivo è stato giocato, come sempre, da Maria Elena Boschi. Erano i giorni in cui lei andava in giro dicendo che ‘ormai contro l’accordo con i Cinque Stelle siamo rimaste io, io e io’. Lei sapeva benissimo che sarebbe stata la vittima sacrificale di un’intesa con Di Maio e soci, indisponibili ad inserire il suo nome in qualsiasi tipo di trattativa. E così ha agito sull’ego del capo, facendogli cambiare idea e ribaltare il tavolo, convincendolo a far saltare tutto. Una decisione che ha mandato Di Maio su tutte le furie, ma soprattutto in tilt il partito e in confusione lo stesso Renzi, intimorito dalla reazione dei dirigenti dem e dalla prospettiva di una conta in Direzione.

“Ancora fino a ieri mattina – racconta Linkiesta – Matteo ha provato a mettersi in contatto con Franceschini per provare a ricomporre la rottura, ma Dario si è sempre negato al telefono. Questa volta ha veramente esagerato””.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»