Coronavirus, Speranza: “Siamo ancora nel pieno della battaglia, per la ‘fase 2’ serve prudenza”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza: "Il distanziamento sociale è la nostra unica arma"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “E’ una battaglia che e’ ancora nel suo pieno, non ci puo’ essere alcun elemento di sottovalutazione. Va affrontato tutto con il massimo del rigore e della serieta’”. Lo dice il ministro della Sanita’ Roberto Speranza, intervistato da Rai News 24, dove aggiunge: “I sacrifici hanno dato dei risultati ma dobbiamo andare avanti perche’ e’ l’unica strada che al momento da’ certezze”.

Il tasso del contagio in questo momento e’ molto piu’ basso di prima. Questo- continua Speranza- e’ un piccolissimo segnale che pero’ ci dice che la strada del distanziamento sociale funziona ed e’ in questo momento l’unica arma di cui disponiamo. Il vaccino sara’ l’arma definitiva, ma al momento non e’ disponibile”.

Quando arrivera’ la cosiddetta ‘fase 2’? “Ci sara’ bisogno di grande gradualita’ e prudenza, e’ l’unica strada possibile. Senza vincere la battaglia sanitaria non ci potra’ essere ripartenza”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»