Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giustizia, Legnini (Csm): “Togliere la patria potestà ai camorristi? Positivo, ma cautela”

Il Consiglio Superiore della Magistratura ha approfondito il fenomeno delle baby gang che imperversano in Campania
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Togliere la patria potesta’ ai camorristi? Lo giudico positivamente. Il Csm, su questo, ha gia’ prodotto un atto specifico”. A dirlo e’ il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, parlando a Napoli a margine di una giornata in cui il Consiglio Superiore della Magistratura ha approfondito il fenomeno delle baby gang che imperversano in Campania.

Una materia molto delicata

Lo strumento non va pero’ “enfatizzato ma, piuttosto, va usato con delicatezza – sottolinea Legnini – perche’ incide nel rapporto tra genitori e figli. Questa e’ una materia molto delicata”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»