Terrorismo, rimpatriato marocchino residente a Imola

Faceva parte della rete di Jarraya Khalil, tunisino arrestato nel 2008 dalla Digos di Bologna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
A. Alfano
A. Alfano

ROMA – “Con un provvedimento di espulsione, è stato rimpatriato un marocchino di 41 anni, Khalid Smina, residente a Imola, titolare di permesso di soggiorno, che- come emerso dagli accertamenti- aveva aderito a una pratica integralista della religione con una vocazione al terrorismo”. Lo dice il ministro dell’interno Angelino Alfano.

“Il marocchino faceva parte della rete di Jarraya Khalil, tunisino arrestato nel 2008 dalla Digos di Bologna per associazione con finalità di terrorismo, recentemente scarcerato e rimpatriato. Grazie al lavoro capillare delle Forze di Polizia, impegnate sul fronte dell’antiterrorismo, sono arrivate così a trenta le espulsioni dal dicembre dello scorso anno a oggi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»