Verso rinvio elezioni regionali in Calabria e amministrative: ipotesi 10-11 ottobre

A causa del riacutizzarsi del contagio da Covid. Al Viminale è già pronto lo schema di decreto legge
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si va verso il rinvio delle elezioni in Calabria e nelle principali città d’Italia a causa del riacutizzarsi del contagio da Covid. Al Viminale è già pronto lo schema di decreto legge. Particolarmente urgente è una decisione sulla Calabria visto che si vota l’11 aprile. Per le amministrative c’è invece un lasso di tempo maggiore. Il turno elettorale cadrebbe tra il 15 aprile e il 15 giugno. E dunque se si volesse votare l’ultima domenica utile di giugno, il 13 giugno, la decisione di far slittare la convocazione andrebbe presa entro il 19 aprile. Nonostante sia chiara l’intenzione dell’esecutivo, non e’ ancora fissato il consiglio dei ministri per l’approvazione. L’ipotesi più probabile è che si voti il 10 e 11 ottobre prossimi. Oltre alle principali città (Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna), il prossimo turno di amministrative interesserà 1.293 comuni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»