Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Uno spazio destinato allo sport per i ragazzi del rione Sanità, intesa a Napoli tra Comune e Fiamme oro”

Il protocollo concederà in uso gratuito il primo piano dell'immobile della III Municipalità, in via dei Cristallini 73 (ex mendicicomio)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Le Fiamme oro hanno come fine statutario quello di perseguire la legalità attraverso lo sport. E lo facciamo con strutture sportive che tendono ad attrarre giovani, togliendoli dalla strada, per praticare discipline particolarmente attrattive per loro, come il pugilato, il judo o gli altri sport di combattimento”. Così il presidente del gruppo sportivo Fiamme oro, Francesco Montini, a margine della firma a palazzo san Giacomo del protocollo per la concessione in uso gratuito del primo piano dell’immobile della III Municipalità, in via dei Cristallini 73 (ex mendicicomio), “da destinare alla pratica dell’attività sportiva a favore dei giovani del rione Sanità attraverso il gruppo sportivo Fiamme Oro della polizia di Stato” per una durata di sei anni, eventualmente prorogabile per ulteriori sei.

L’intesa in sala giunta è stata siglata anche dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, dal questore di Napoli Alessandro Giuliano, e dal presidente della Municipalità Stella, San Carlo all’Arena Ivo Poggiani. Al tavolo con loro anche l’assessora comunale al Patrimonio Alessandra Clemente.

DE MAGISTRIS “QUESTA INTESA É UN SEGNALE DI LEGALITÀ, VITA E SOCIALITÀ”

Si tratta, spiega Giuliano, “di una cosa di straordinaria importanza per noi. Anche la ministra dell’Interno stamane ha detto che occorre fare uno sforzo collettivo per le giovani generazioni. Le Fiamme oro della polizia di Stato da anni qui a Napoli fanno questo, quella che noi riteniamo essere la vera prevenzione”. Questa intesa “è un ulteriore segnale – sottolinea de Magistris – di luoghi di aggregamento in cui si fa sport, legalità, vita e socialità con quello spirito di squadra che ci fa dire ‘mai mollare’, oggi più che mai”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»