Morto Keith Flint, il cantante dei Prodigy si è suicidato

E' stato trovato senza vita nella sua abitazione in Inghilterra questa mattina. Il decesso non è trattato come morte sospetta.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Lutto nel mondo della musica, è morto Keith Flint. Il frontman dei Prodigy aveva solo 49 anni.  Il cantante è stato trovato senza vita nella sua abitazione in Inghilterra questa mattina, secondo quanto confermato dalla polizia dell’Essex. I soccorsi sarebbero giunti nella casa dell’artista, a seguito di una chiamata, intorno alle 8 di mattina, costatando il decesso, che non è trattato come morte sospetta.

Secondo quanto si legge sul profilo ufficiale Instagram dei Prodigy il cantante si sarebbe suicidato.

Spirito ribelle e look estremo insieme a Liam Howlett, fondatore della band, Keith Flint ha segnato la storia della musica elettronica, imponendosi nel panorama musicale degli anni ’90.

     Visualizza questo post su Instagram         

The news is true , I can’t believe I’m saying this but our brother Keith took his own life over the weekend , I’m shell shocked , fuckin angry , confused and heart broken ….. r.i.p brother Liam #theprodigy

Un post condiviso da The Prodigy official (@theprodigyofficial) in data:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»