Migranti. Kyenge: “Domanda asilo a tutta la Ue, non a singoli Stati”

La Commissione "avanzerà una proposta organica di revisione che supererà il vincolo insostenibile che legava il richiedente asilo al paese di primo approdo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

C. KyengeROMA – “La Commissione avanzerà una proposta organica di revisione che supererà il vincolo insostenibile che legava il richiedente asilo al paese di primo approdo. Io propongo che la domanda d’asilo non sia più rivolta allo Stato di prima accoglienza, ma all’Unione Europea e gestita solidalmente fra tutti i 28 Stati Membri“. Lo ha detto l’europarlamentare modenese del Pd Cécile Kyenge oggi dopo l’annuncio della Commissione Europea della ‘roadmap’ per eliminare entro la fine del 2016 i controlli nelle frontiere interne dell’area Schengen.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»