Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Prodotti ‘bio’, San Marino cerca un laureato che li valorizzi

SAN MARINO - Cercasi giovane laureato per sviluppare le produzioni biologiche nel territorio sammarinese. La segreteria di Stato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SAN MARINO – Cercasi giovane laureato per sviluppare le produzioni biologiche nel territorio sammarinese. La segreteria di Stato per il Territorio, con delega all’Agricoltura, e il Consorzio Terra di San Marino indicono un bando di selezione per l’assegnazione di una borsa di studio per l’Ugraa, ufficio Gestione risorse ambientali e agricole. Compito del futuro borsista sarà in sintesi quello di “svolgere attività volte alla valorizzazione dell’agricoltura biologica“.

agricolturaLa borsa di studio, dalla durata di un anno e per un valore di 10 mila euro, prevede “un percorso formativo di analisi delle normative europee e italiane sulla produzione e commercializzazione dell’agricoltura biologica e dei relativi prodotti”, nonché “l’espletamento di compiti finalizzati all’acquisizione di conoscenze utili e di supporto a coloro che intendono avviare coltivazioni biologiche”. Tra i requisiti previsti: laurea in corsi di studio quali scienze agrarie o biotecnologie, cittadinanza sammarinese, età compresa tra i 22 e i 35 anni. Le domande di ammissione possono essere presentate all’Ugraa entro le ore 12 del 4 aprile 2016.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»