Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ganau: “Nostro pensiero va alla famiglia di Piano”

CAGLIARI - "Con la notizia della liberazione degli altri due ostaggi italiani in Libia, ogni speranza è naufragata.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – “Con la notizia della liberazione degli altri due ostaggi italiani in Libia, ogni speranza è naufragata. Forse anche egoisticamente ci siamo illusi per tutta la giornata di ieri che nel conflitto a fuoco di mercoledì sera a Sabratha, Fausto Piano non fosse stato coinvolto”. Così il presidente del Consiglio regionale della Sardegna, Gianfranco Ganau commenta la morte del meccanico sardo di Capoterra.

Bandiera della Libia

“Siamo felici per i familiari degli altri due rapiti, ma ora il pensiero non può che essere rivolto alla moglie e ai figli di Fausto Piano e alla famiglia di Salvatore Failla– continua Ganau-. Esprimo tutto il mio cordoglio e quello dell’Assemblea sarda ai familiari di Fausto Piano e all’intera comunità di Capoterra con l’auspicio che venga fatta al più presto chiarezza sull’intera vicenda”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»