Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Agricoltura. Braia: “Nove aziende lucane a ‘Olio Capitale'”

POTENZA - “La Basilicata è presente a Trieste con  nove aziende olivicole
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

olioPOTENZA – “La Basilicata è presente a Trieste con  nove aziende olivicole lucane alla manifestazione ‘Olio capitale’, la più importante fiera specializzata interamente dedicata alle migliori produzioni di olio extravergine d’oliva, con l’obiettivo di comunicare l’identità riconoscibile di un prodotto strettamente legato al nostro territorio in una vetrina di eccellenza e a un pubblico specializzato. Anche questa partecipazione si inserisce nel percorso condiviso di creazione del marchio collettivo di certificazione per l’olio lucano e di valorizzazione del nostro olio.” Lo rende noto l’assessore alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia che sarà presente a Trieste nello spazio della Regione Basilicata ospitato nel padiglione dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, grazie a una strategia condivisa di promozione del territorio e delle nostre produzioni di qualità condivisa tra Dipartimento, Coordinamento regionale Associazione Città dell’Olio con il neo vice presidente dell’Associazione nazionale, Michele Sonnessa e il Comune di Matera.
Il 10° Salone degli oli extra vergini, tipici e di qualità, “Olio Capitale” si svolge a Trieste da sabato 5 a martedì 8 marzo. Previsti 70mila visitatori con la partecipazione di 60 nazioni, 2220 espositori, 1900 etichette di oli nazionali e internazionali.  Questi i nove produttori di olio extravergine d’oliva lucano: Azienda agricola Vincenzo Marvulli, Matera; Op Società cooperativa Rapolla Fiorente di Rapolla; Oleificio Trisaia di Rotondella; Azienda agricola Carriero Filomena di Montescaglioso; Azienda agricola Fratelli Quarto di Matera; Frantoiani del Vulture Srl Venosa; Oleificio Gaudiano di Miglionico; Troilo Spa di Venosa; Azienda agricola  S. Canio di Montescaglioso. A cui si aggiunge la presenza del Consorzio Pane Igp di Matera.
Durante le tre giornate nello stand della Regione Basilicata saranno organizzati incontri con buyers selezionati e i nostri produttori. Sono previste una mostra-mercato con vendita dei prodotti, laboratori di assaggio tenuti dagli esperti e dai tecnici del Dipartimento Politiche agricole e forestali in cui saranno illustrate le peculiarità organolettiche e le caratteristiche delle cultivar locali. Inoltre, in collaborazione con il Consorzio di tutela del Pane Igp di Matera si svolgeranno degustazioni con gli oli delle 9 aziende lucane.
La delegazione lucana, guidata dall’assessore Luca Braia, seguirà seminari di aggiornamento sulle nuove tecniche estrattive e i convegni sulla legislazione del settore e, in particolare, incontrerà  l’on. Colomba Mongiello della III ° Commissione agricoltura della Camera dei Deputati sui temi della repressione frodi. Nella sala “Nordia” nell’ambito dell’Oil Bar internazionale tra i vari oli saranno degustati anche quelli lucani, mentre nella sala “Illiria” ci sarà la possibilità da parte delle aziende lucane di sottoporre i propri prodotti all’esame di una giuria popolare che sarà coordinata dall’associazione nazionale di assaggiatori di oli Umao.
Infine i produttori della Basilicata parteciperanno all’incontro – confronto bilaterale tra oli italiani e oli della Croazia, a cura del giornalista enogastronomico Marco Oreggia, e avranno l’opportunità di essere selezionati nella prestigiosa guida agli oli extravergini Flos Olei.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»