Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Argentina l’invasione degli scarafaggi sulle spiagge: “E’ la fine del mondo”

Succede a Mar de Ajo, circa 350 chilometri a sud di Buenos Aires
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

scarafaggi_argentina

ROMA  – Le spiagge argentine di Mar de Ajo, circa 350 chilometri a sud di Buenos Aires, sono letteralmente invase da scarafaggi. Sono tanti, tantissimi, una marea. Una specie di tappeto nero in movimento che calpesta i granelli di sabbia, come negli incubi o nei film dell’orrore. Sui social l’hashtag con cui i sudamericani riversano commenti orripilati è  (scarafaggi): fanno riferimento a “piaghe bibliche” e “invasioni”, quasi si trattasse delle prove generali dell’Apocalisse.

Al momento sono ignote le cause dell’invasione. Tra le ipotesi più circolate in Rete, quella secondo cui si tratterebbe di Heteronychus arator: una specie di scarafaggio, nota come scarafaggio nero africano, che vive sotto terra ed esce per l’accoppiamento. I venti li avrebbero sospinti verso il mare e le onde li avrebbero trascinati sulla battigia morti o quasi.

 

 

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»