Gualtieri difende il Reddito di cittadinanza: “Misura giusta, ma va migliorata”

In vista della riforma fiscale, aggiunge il ministro dell'Economia, "non intendiamo aumentare le tasse"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Il reddito di cittadinanza è una misura giusta, che io difendo. Quello che non funziona bene è la parte che riguarda le politiche attive del lavoro e va migliorata”. Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, ospite di La7.

In vista della riforma fiscale “non intendiamo aumentare le tasse” assicura Gualtieri, che rispetto all’Iva parla di una possibile “rimodulazione interna perchè ci sono prodotti che meriterebbero aliquota più bassa”, quindi una Iva “più equa”, ma “diversa cosa è spostare il carico fiscale sull’Iva, su questo- aggiunge- sono molto prudente, non vogliamo concentrarci su questo”.

“La patrimoniale- specifica ancora il ministro dell’economia- non è nel programma di governo. Puntiamo a ridurre le tasse sul lavoro e sui redditi medio-bassi“.

Le ultime stime del Pil “non positive riguardano lo scorso trimestre, sono provvisorie, abbiamo ereditato un paese fermo”. Gualtieri spiega che si tratta di dati “colpa di tante cose: l’incertezza degli ultimi due anni sulla collocazione internazionale dell’Italia, lo spread salito molto”. Insomma, “abbiamo pagato il conto del Papeete” e il 2020 “sarà un anno migliore del precedente”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

4 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»