A Palermo sardine contro Salvini con la Costituzione e citofoni di cartone

Hanno protestato con un flash mob davanti al teatro 'Al Massimo', dove ha avuto luogo la convention della Lega, con Matteo Salvini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Protesta del movimento delle sardine a Palermo, in piazza Verdi, a pochi metri dal teatro ‘Al Massimo’ dove, ieri sera, ha avuto luogo la convention della Lega con il segretario federale Matteo Salvini. Un cordone di polizia e carabinieri ha tenuto lontani i manifestanti, che avevano in mano copie della Costituzione e citofoni di cartone.

Il flash-mob è stato lanciato sui social network con il titolo ‘Citofona a Salvini per regalargli una copia della Costituzione’. “La Sicilia e Palermo sono terre di accoglienza, e stiamo accogliendo una persona che diceva al Vesuvio e all’Etna di eruttare – ha affermato Leandro Spilla, uno dei leader del movimento nel capoluogo siciliano -. Noi tutte quelle frasi non le abbiamo dimenticate”. E rivolgendosi al leader del Carroccio: “Vuoi fare il rivoluzionario? Benissimo, hai deciso di lasciare una barca in mare per giorni e ora assumiti le tue responsabilità e fatti processare“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

4 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»