Reggio Calabria, il 24 gennaio si rinnova il Consiglio della città metropolitana

consiglio metropolitano reggio calabria
Non sono mancate le polemiche sulla decisione di non rinviare le elezioni in pandemia ancora in atto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA –  Scade oggi alle 20:00 il termine ultimo per la presentazione delle liste dei candidati al rinnovo del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Reggio Calabria. Le operazioni di voto si svolgeranno domenica 24 gennaio 2021 dalle 8:00 alle 20:00, nel seggio elettorale costituito presso Palazzo Alvaro a Reggio Calabria. I componenti del Consiglio metropolitano non sono eletti direttamente dai cittadini, ma dai sindaci e dai consiglieri comunali dei Comuni della Città metropolitana di Reggio Calabria. Sono eleggibili a consigliere metropolitano i sindaci ed i consiglieri comunali in carica nei Comuni della Città metropolitana. L’elezione avviene sulla base di liste concorrenti, composte da un numero di candidati non inferiore alla meta’ dei consiglieri da eleggere e sottoscritte da almeno il 5 per cento degli aventi diritto al voto. A presiedere il nuovo Consiglio metropolitano sarà il sindaco protempore di Reggio Calabria, città capoluogo dell’area metropolitana.

AL VOTO CENTRODESTRA UNITO. DUE LISTE PER FALCOMATÀ

Dovrebbero essere due le liste elettorali di centrosinistra pronte per il rinnovo del Consiglio metropolitano di Reggio Calabria, previsto il prossimo 24 gennaio. Secondo quanto appreso dalla Dire, il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, che presiedera’ il nuovo Consiglio, ha lavorato a stretto contratto con gli esponenti più in vista del Partito democratico locale e gli altri partiti del centrosinistra per ricomporre le fila e puntare su un gruppo di amministratori in grado di poter rinnovare la nuova assemblea metropolitana. Nella competizione elettorale il centrodestra proverà a riunirsi attorno ad una lista unitaria. Tra gli elementi significativi la presenza dei sindaci della Piana di Gioia Tauro – Polistena, Cinquefrondi, Melicucco, San Ferdinando, Maropati, Feroleto della Chiesa, Serrata, Cittanova – che proveranno a concorrere con la lista Territorio metropolitano. 

NESCI (FdI): “CON PANDEMIA RINVIATE QUELLE REGIONALI” 

Per noi è scandaloso che si facciano le elezioni metropolitane il 24 gennaio, anche in virtù del fatto che sono state rinviate, a causa della pandemia, le competizioni regionali. Non vedo l’urgenza”. Così alla Dire il commissario provinciale di Fratelli d’Italia di Reggio Calabria Denis Nesci che aggiunge: “Poi se il sindaco ha delle esigenze di sistemare qualche posto allora si capisce che la fretta e’ per questo motivo. Per quanto ci riguarda le difficoltà ci sono, ma sono legate al fatto che fino a ieri eravamo in ‘zona rossa’ e quindi anche la sola raccolta delle firme per le nostre liste e’ stata problematica”. “A noi risulta imbarazzante, inoltre – afferma Nesci – che a queste elezioni metropolitane venga precluso a due grandi Comuni quali Siderno e Delianuova (attualmente commissariati, ndr) la possibilità di avere dei rappresentanti. Un rinvio gli avrebbe consentito di avere dei candidati e dei possibili eletti”. “Questa forzatura non la comprendiamo – conclude – o meglio la intendiamo come un mero interesse del sindaco Falcomatà nel sistemare qualche posto”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»