Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bardi incontra i sindacati e le associazioni datoriali: “Disponibile a siglare un patto per il lavoro”

bardi associazioni datoriali
"Tantissime sollecitazioni molto importanti da parte del mondo imprenditoriale, che saranno inserite nel piano strategico regionale"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Si è tenuto oggi a Potenza, nella sede della Regione Basilicata, il primo incontro con le parti sociali sul piano strategico regionale. Il presidente Vito Bardi ha accolto con favore la proposta di un patto per il lavoro lanciato da Cgil, Cisl e Uil: “Attendo il documento anticipato oggi dai sindacati per inserirlo nel piano strategico, dopo attenta valutazione – ha detto il presidente – Ho successivamente manifestato anche la mia disponibilità a siglare un patto per il lavoro, ovviamente insieme alle associazioni datoriali. È il momento delle sinergie, delle sintesi e della collaborazione, fermo restando il rispetto dei ruoli e le responsabilità politiche che come è noto sono in capo alla giunta regionale”, ha sottolineato Bardi, definendo l’incontro “molto proficuo”.

BARDI INCONTRA ASSOCIAZIONI DATORIALI

Il governatore ha poi incontrato le associazioni datoriali. Il confronto ha posto l’accento sullo spopolamento, che per il governatore “può essere contrastato e fermato solo con la creazione di nuove imprese e con la crescita dimensionale di quelle esistenti”. “Abbiamo raccolto – ha aggiunto – tantissime sollecitazioni molto importanti da parte del mondo imprenditoriale, che saranno inserite nel piano strategico regionale, dove centrale è il ruolo delle imprese endogene, soprattutto nell’ottica di contrastare lo spopolamento in atto”. Per il presidente c’è bisogno “di aziende che puntino sulle esportazioni, che sappiano stare sul mercato e che creino lavoro sul territorio. Solo così potranno formarsi nuove famiglie lucane e garantire tassi di natalità che assicurino un futuro all’identità lucana, alle imprese lucane e a tutta la Basilicata”.

Bardi ha infine sottolineato come “dopo troppi anni bui, la nostra regione, grazie a questo piano, al Pnrr e all’impegno e il sostegno di tutte le parti sociali, può rinascere. La Regione è pronta ad ascoltare e accogliere ogni proposta concreta per contribuire al futuro della nostra terra.
Oggi è solo una tappa di questo lungo percorso”, ha concluso il governatore lucano.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»