Tg Politico Parlamentare, edizione del 3 dicembre 2020

Ecco i titoli dell'edizione di oggi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ECCO IL DPCM, FESTE IN CASA

Vietati gli spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio. Chi vorra’ muoversi potra’ farlo tra regioni in fascia gialla da domani e fino al 20 dicembre. E’ la misura centrale delle nuove norme, varate dal governo per contrastare la pandemia da Covid. Tra le altre misure quelle che riguardano il Capodanno: con coprifuoco rafforzato dalle 22 fino alle 7 del mattino e il divieto per ristoranti ed alberghi di servire pasti se non con servizio in camera. Gli impianti sciistici riapriranno il 7 gennaio, giorno in cui torneranno in classe almeno la meta’ degli studenti delle scuole superiori. Nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno il dpcm vieta gli spostamenti anche tra comuni. Fino al 15 gennaio varra’ il coprifuoco alle 22. La Messa di Natale a orario da tg.

POLEMICHE, E’ NATALE SENZA I TUOI

Accoglienza gelida per il dpcm Natale, a poche ore dall’entrata in vigore. Le regioni esprimono “stupore e rammarico”, lamentando il venire meno dello spirito di leale collaborazione con lo Stato centrale. L’opposizione per bocca di Matteo Salvini accusa il governo di dividere le famiglie. C’e’ persino un caso nella maggioranza, dove 25 senatori del Pd chiedono al premier Giuseppe Conte di rivedere le norme sul divieto di spostarsi tra comuni per consentire i ricongiungimenti familiari.

E ORA SI TEME L’ESODO DI MASSA

E con il divieto di spostarsi tra regioni a partire dal 21 dicembre, si teme l’effetto ‘imbuto’ a ridosso del 20, l’ultimo giorno in cui ci si potrà muovere liberamente. Nel trasporto pubblico la norma ha già attivato una corsa al biglietto con il rischio che, una volta esauriti i posti su bus, treni e aerei, si crei il maxi esodo sull’Autostrada del Sole. Pronte le contromosse delle compagnie ferroviarie. Trenitalia è pronta con 90 Frecce al giorno, Ntv dovrebbe approntare qualche convoglio in più già dal ponte dell’Immacolata.

ARCURI: VACCINO PER TUTTI ENTRO L’ESTATE

Vaccino per tutti in Italia entro l’estate. Lo assicura il commissario straordinario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri. Il primo ad arrivare sarà quello di Pfizer, a fine gennaio, che sarà somministrato in 300 ospedali già individuati. L’Italia ha ordinato 202 milioni di dosi. Arcuri ricorda che solo con l’immunita’ di gregge che gli esperti indicano attorno al 60% si potra’ uscire da questa tragedia. L’appello del commissario agli italiani e’ di superare remore di sorta sulla vaccinazione.

FISCO, TORNA IN BALLO LA PATRIMONIALE

“Se non ora quando?”. Nicola Fratoianni e Matteo Orfini esultano. Alla Camera è stato riammesso l’emendamento sulla patrimoniale. La commissione Bilancio fa retromarcia e la proposta torna sul tavolo di discussione della manovra economica. Il leader della Sinistra Nicola Fratoianni osserva che “con la pandemia i piu’ ricchi hanno visto crescere i loro patrimoni”. E’ dunque il momento “per una redistribuzione della ricchezza con una tassa che colpirebbe pochissimi per aiutare il 95 per cento degli italiani”.

:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»