Omicidio 38enne Manfredonia, interrogatorio bimbo “sofferto e chiaro”

È quanto dichiara alla Dire il il capo della procura per i minori di Bari, Ferruccio De Salvatore. Il bambino intanto è stato affidato al padre naturale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – È stato un interrogatorio “sofferto” in cui “il bambino è stato chiaro nel suo racconto“. È quanto dichiara alla Dire il capo della procura per i minori di Bari, Ferruccio De Salvatore, che si sta occupando del bimbo di 7 anni che sarebbe coinvolto nell’omicidio del pregiudicato 38enne avvenuto lunedì sera a Manfredonia, in provincia di Foggia.

LEGGI ANCHE: Omicidio 38enne di Manfredonia, coinvolto bimbo di 7 anni. Legale della madre: “Dettagli non noti”

Ad ascoltare il piccolo il magistrato Rosario Plotino “che si occupa – spiega De Salvatore – dell’area di Foggia. Il bambino ha reso dichiarazioni che saranno oggetto di verifica. Bisogna muoversi, in casi come questo, con lentezza e nella massima discrezione”. Il minore intanto è stato affidato al padre naturale in attesa di capire quali provvedimenti saranno assunti. Tutto sarà impostato guardando sempre “al vissuto del bambino e soprattutto al suo futuro – chiarisce il procuratore -. Parliamo di un bambino e qualunque reato si possa profilare resta non imputabile“. “In ogni caso – continua – apriremo un procedimento e come accade in casi del genere o si aprirà un procedimento civile, che presuppone una sostanziale incapacità dei genitori a svolgere il loro ruolo con il minore che viene affidato ai servizi sociali o a una comunità, oppure un procedimento di ambito amministrativo legato a irregolarità nella condotta o nel carattere, con successivo affidamento a servizi sociali o comunità. In entrambi i procedimenti l’obiettivo finale è il reinserimento sociale del minore”. “Qualsiasi provvedimento presupporrà un supporto e un sostegno psicologico e sociale per il minore. Non sappiamo cosa c’è dietro questa storia, non sappiamo le motivazioni: è bene agire con massima cautela”.

VERSO CONFERIMENTO INCARICO AUTOPSIA SU 38ENNE UCCISO

Sarà conferito oggi dal magistrato della Procura di Foggia, Alessio Marangelli, l’incarico per l’effettuazione della autopsia sul cadavere del 38enne ucciso lunedì scorso a Manfredonia. Le indagini, affidate ai carabinieri, stanno accertando il ruolo di un bimbo di sette anni figliastro della vittima.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»