hamburger menu

Valeria Solarino: “Aborto? Il ginecologo obiettore cambi mestiere”

La Dire ha incontrato l'attrice per il debutto di 'Bosé', da oggi su Paramount+, in cui interpreta Lucia Bosè

Pubblicato:03-11-2022 17:08
Ultimo aggiornamento:04-11-2022 10:33
Canale: Sanità
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA –  “Io sono assolutamente contraria all’obiezione di coscienza perché sei fai il ginecologo sei chiamato a fare anche questo altrimenti, per dirlo senza mezzi termini, cambi lavoro se non ti va bene. Si deve ancora parlare di aborto, non credo che l’opinione pubblica sia divisa sotto questo aspetto perché c’è stato un referendum su questo più di 40 anni fa, però dico che questa cosa viene strumentalizzata per altro. Penso che la classe dirigente sia molto peggio della società civile in questo momento“. Così Valeria Solarino all’agenzia Dire, durante l’intervista per la serie ‘Bosè’, da oggi su Paramount+. L’attrice riporta sullo schermo l’icona Lucia Bosè, mamma del grande Miguel, morta nel 2020 in piena pandemia.

DI COSA PARLA LA SERIE

Nella serie si parla di aborto attraverso la figura di Barbara, una delle fidanzate del cantante e quella di Marco Pannella, amico di Bosè. Per la prima volta Miguel Bosè si racconta senza filtri. Fin dalla nascita era destinato alla grandezza, nonostante le rigide convenzioni imposte dalla Spagna, suo paese natale, negli Anni 60. Suo padre, Luis Miguel Dominguin, era tradizionale e conservatore e una figura di spicco della corrida spagnola, mentre sua madre, Lucia Bosé, era una grande star del cinema italiano, sofisticata e moderna nei modi. Bosé è nato con il carattere forte del padre, la bellezza della madre, la ribellione e l’eleganza di entrambi.

Nel 1968 la tumultuosa relazione dei genitori di Bose giunge al termine dopo 13 anni e decidono di separarsi, uno scandalo all’epoca per la Spagna conservatrice. All’età di 11 anni, la separazione ha un grande impatto su Bosé, segnando l’inizio del cambiamento della sua personalità in un personaggio seducente e dirompente – tratti caratteriali che userà per scuotere il mondo un decennio più tardi. Ogni episodio della serie è incentrato su una diversa canzone di Miguel Bosé e ripercorre momenti cruciali della vita dell’artista attraverso dei flashback. Il racconto si svolge durante la promozione del suo album multi-platino Papito, un momento speciale per Miguel che decide di realizzare un sogno a lungo rimandato: diventare padre.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-04T10:33:25+02:00