Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Harry Potter torna al cinema, sui social attacchi a J.K. Rowling: “Transfobica, boicottare film”

harry_potter_pietra_filosofale
È scontro tra i fan e chi attacca la scrittrice, nel mirino anche per essere diventata ricca grazie alla saga
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La saga di Harry Potter compie 20 anni e per l’occasione il primo capitolo torna al cinema. Dal 9 al 12 dicembre in Italia sarà possibile rivedere sul grande schermo ‘Harry Potter e la Pietra Filosofale’film che ha battuto tutti i record di incasso al botteghino, vantando il weekend di apertura più alto di sempre. E mentre i fan gioiscono, sui social impazza la polemica. A far discutere sono appunto gli immensi ricavi che la saga ha accumulato nel corso degli anni e che hanno permesso alla scrittrice J.K. Rowling di diventare la seconda persona più ricca del Regno Unito, dopo la regina d’Inghilterra.

“Sta pur certa che la Rowling vivrebbe serena e comoda anche se la gente non dovesse andare più a vedere i suoi film per i prossimi 500 anni. Al massimo danneggi il povero cristo che fa la maschera o lavora al bar del cinema”, si legge in tweet di commento ad un altro che invita a non andare a vedere ‘Harry Potter e la Pietra Filosofale’ in sala.

HARRY POTTER AL CINEMA, SUI SOCIAL ATTACCHI A ROWLING: “TRANSFOBICA, BOICOTTARE FILM”

A dare man forte a coloro che chiedono di boicottare l’appuntamento in sala con il mago di Hogwarts le dichiarazioni spinose della scrittrice nei confronti della comunità LGBT.

J.K. Rowling è transfobica e lo ha dimostrato, volete andare a vedere Harry Potter al cinema? Andateci, ma non venite a dirci che dobbiamo “scindere l’artista dall’opera” e altre fregnacce, abbiate la decenza di dire che egoisticamente volete andare a vedere un film che vi piace”, twitta un utente. “Si sicuramente i gestori dei cinema che non vedono une euro da due anni, dopo questo thread non trasmetteranno più Harry Potter perché la Rowling è cattiva”, la risposta sotto il tweet.

LEGGI ANCHE: Dopo Daniel Radcliffe, anche Emma Watson contro J. K. Rowling: “Rispetto per la comunità trans”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»