A Reggio Calabria prima riunione della task force sull’emergenza Covid

"È importante che tutti gli attori istituzionali siano presenti" ha sottolineato il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

REGGIO CALABRIA – “È stata una riunione molto operativa rispetto alla quale è stato fatto un quadro generale della situazione e dato un ordine delle priorità da fare sia come Comune e su cosa richiedere alla Regione e al governo”. Così il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà commentando la conclusione della prima riunione della task force sull’emergenza Covid, istituita dal Comune. “Abbiamo deciso di tenere la riunione in assetto permanente – ha aggiunto il primo cittadino – anche alla luce delle risultanze del prossimo Dpcm del presidente del Consiglio. Chiederemo inoltre che questa task force diventi anche un tavolo tecnico operativo in Prefettura alla presenza di tutte le parti in causa”. “Con rammarico abbiamo registrato l’assenza dei commissari dell’Asp – ha affermato Falcomatà – nonostante il dottore Santo Giuffrida si sia scusato per non essere stato presente. È importante che tutti gli attori istituzionali siano presenti perché è il momento di fare sinergia e squadra. Questo metodo di lavoro lo porteremo avanti anche rispetto alle altre criticità e alle conseguenze negative che derivano da questa pandemia”. E nei prossimi giorni, ha anticipato il sindaco, sarà istituita una task force sul Commercio “e sulla situazione delle imprese nella nostra città”.

Della task force del Comune di Reggio Calabria fanno parte rappresentanti del mondo sanitario ospedaliero, dell’ordine del medici, Croce rossa, Protezione civile, Caritas, Comunità competente, biologi, virologi, Curia, Forum terzo settore, oltre ai rappresentanti istituzionali comunali, tra questi il vice sindaco Tonino Perna e i consiglieri Giuseppe Marino e Giuseppe Giordano.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

3 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»