Tap, domani flashmob delle mamme contrarie al gasdotto. E in mare compaiono delle macchie

“Domenica 4 novembre ore 10:30, sulla spiaggia di San Foca le mamme no tap si incontreranno per un veloce flash mob in difesa del nostro mare"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
















BARI – Arriveranno in tante, dicono. E rispetteranno un preciso dress code, fatto di t shirt e felpe su cui sarà leggibile un messaggio composto da due sole parole: No Tap. Sono le mamme attiviste del movimento che da sempre osteggia il gasdotto che porterà il gas azero in Puglia, a San Foca per la precisione. E domani mattina alle dieci e trenta, si ritroveranno lì sulla spiaggia di Melendugno sbocco dell’opera, dove si terrà un flashmob. “No Tap, una skyline per riflettere” è il titolo scelto per l’appuntamento.

“Domenica 4 novembre ore 10:30, sulla spiaggia di San Foca – recita l’invito – le mamme no tap si incontreranno per un veloce flash mob in difesa del nostro mare. Siete tutte invitate, possibilmente con t-shirt o felpe #notap”.

I lavori per la realizzazione dell’opera a terra non registrano novità: sono fermi, con ogni probabilità ricominceranno la prossima settimana. Mentre in mare, ci sono le navi che poseranno i tubi definiranno il tracciato del Tap.

di Alba Di Palo

Sulla spiaggia di San Foca, a Melendugno, sono intanto comparse delle dense macchie di inquinamento in mare, come testimoniano le immagini riprese questa mattina dagli attivisti no tap.
















Leggi anche:

Tap, insulti sui social agli attivisti contrari al gasdotto e a sindaco Melendugno

Tap, lavori in corso per la realizzazione del gasdotto

Di Maio: “Tap non strategica, ma il Pd l’ha blindata”

Tap, sindaco di Melendugno: “Lezzi in evidente status confusionale”

Tap, attivisti al Governo: “Venite e fateci vedere i documenti”

Tap, bruciate bandiere M5S. Ma gli attivisti sperano ancora: “Lottate insieme a noi”

Tap, Emiliano attacca su twitter: “M5S un disastro alla Renzi”

Tap, Di Maio: “No alternative, penali da 20 miliardi”. Calenda: “Mente, si dimetta”

Tap, il ministro Costa: “Procedura chiusa. Si può riaprire solo se…”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»