Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

I sentieri del Ponente ligure su Google Street View

Viste mozzafiato e luoghi abbandonati e affascinanti sono stati riportati alla luce e documentati con fotografie, video, foto sferiche, modelli 3D e ricerche storiche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sentieri_ponente_ligure

GENOVA – Oltre 200 chilometri di sentieri documentati da volontari e pubblicati su Google Street View e, da domani, sul sito Liguriawow.it, attraverso le antiche vie del Sale e l’Alta via dei Monti Liguri.

Il progetto, presentato questa mattina nella Sala della Trasparenza della Regione Liguria, è stato realizzato dall’associazione culturale “Wepesto“, in collaborazione con l’associazione di guide ambientali ed escursionistiche “Ponente Experience“, che hanno aderito al programma “Trekker Loaner” di Google, accompagnando l’occhio di Cupertino dal mare fino alle cime più spettacolari della Liguria.

I volontari, da agosto 2016 a novembre 2017, hanno battuto i sentieri partendo dai giardini Hanbury, seguendo l’Alta via fino al monte Saccarello, la vetta più alta della Liguria, scendendo infine al mare attraverso alcuni dei borghi più affascinanti del ponente.

“Un progetto molto innovativo che auspichiamo possa essere esteso a tutta la Liguria- commenta l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino- è il risultato di un lavoro decisamente molto impegnativo che ha permesso di far conoscere il nostro bellissimo entroterra, in particolare quello del Ponente, da una prospettiva diversa, ai visitatori virtuali di tutto il mondo”.

Viste mozzafiato e luoghi abbandonati e affascinanti sono stati riportati alla luce e documentati con fotografie, video, foto sferiche, modelli 3D e ricerche storiche. Tutto il materiale sarà consultabile anche gratuitamente sul sito www.liguriawow.it con percorsi organizzati in punti di interessi e informazioni di viaggio interattive a uso e consumo di escursionisti e turisti appassionati.

di Simone D’Ambrosio, giornalista

LEGGI ANCHE

Stop alle moto sui sentieri: ci si va solo a piedi, in mountain bike o a cavallo

Chiesette e altri edifici sui sentieri di montagna, ora arriva il sito che li ‘scheda’

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»