Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Genova, presentata ad Abcd la prima classe italiana 4.0

GENOVA - L’hanno soprannominata “la classe 4.0”, grazie alla suo sistema interattivo che mette in relazione materie, studenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – L’hanno soprannominata “la classe 4.0”, grazie alla suo sistema interattivo che mette in relazione materie, studenti e docenti. Ma più che uno sguardo al futuro, il sistema Smart Interactive learning di Apicella Sistemi presentato oggi ad Abcd, il salone italiano dell’educazione inaugurato alla Fiera di Genova, ci apre una finestra sul nostro presente. Nelle prossime settimane, infatti, alcune scuole italiane – grazie anche ai finanziamenti governativi sulla digitalizzazione scolastica – adotteranno questo progetto che consente a docenti e alunni di immergersi direttamente nella materia studiata. Su una serie di pareti-schermo e su un pavimento interattivi collegati a un pc, vengono infatti proiettate le immagini relative a ciò che si studia, in modo che l’alunno e l’insegnante possano entrare direttamente dentro la materia. Si può quindi passeggere tra le rovine dei templi romani o avventurarsi all’interno di un ecosistema acquatico, interagendo con queste proiezioni. Un’immersione totale che permette di rivivere direttamente l’argomento di cui si parla. Il tutto, assicura Luigi Franco di Apicella Sistemi: “con estrema facilità e semplicità per il docente”. “Abbiamo creato- continua Franco- anche una lavagna interattiva per i disabili, che funziona come un mega pc e utilizza le applicazioni. Il target del nostro sistema è soprattutto la scuola elementare. L’insegnante può personalizzare la lezione inserendo nel pc le informazioni che gli servono. Oltre al programma noi mettiamo a disposizione anche la struttura, fornendo uno, due o più schermi, e persino il pavimento interattivo”.

classe 4.0

di Diego Curcio – Giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»