hamburger menu

‘Caso’ Bellavia, parla Signorini: “Certe parole non si possono tollerare”

Nel day time il conduttore Alfonso Signorini ha usato parole dure per condannare il comportamento dei vipponi verso Marco Bellavia: "Certe frasi non possono più essere tollerate". Che provvedimenti saranno presi?

Pubblicato:03-10-2022 18:49
Ultimo aggiornamento:04-10-2022 09:54
Canale: Spettacolo
Autore:
SIGNORINI BELLAVIA
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

BOLOGNA – “Certe frasi non possono più essere tollerate“: Alfonso Signorini rompe il silenzio e nella fascia pomeridiana del Gf Vip interviene sul caso di Marco Bellavia, l’ex conduttore di Bim Bum Bam che sabato tra le lacrime ha abbandonato la casa del Grande Fratello Vip scegliendo di auto eliminarsi Dopo essersi sentito isolato e non compreso dagli altri concorrenti.

“NESSUNO HA ALLUNGATO UNA MANO A MARCO”

Signorini ha raccontato l’uscita di Bellavia (e ha parlato di “drammatiche immagini” a proposito del suo ultimo confesionale, quello in cui ha annunciato la decisione di uscire) e poi ha detto la sua con toni netti, che fanno presagire decisioni gravi. Cosa succederà stasera?

LEGGI ANCHE: Il ‘caso’ Bellavia stasera al Gf Vip. E Ciacci: “Ce lo siamo levato dai coglioni”

Ecco le parole di Alfonso Signorini: “I concorrenti hanno reagito in modo inatteso e in modo asolutamente condannabile, mostrando aridità e mancanza totale di empatia, di solidarietà. Nessuno ha allungato una mano a Marco nonostante avesse chiesto pubblicamente un aiuto. È un atteggiamento che molto spesso troviamo, anche nella nostre vite quotidiane, dove la parola solidarietà non è quasi più conosciuta. Questa sera avremo modo di parlarne e di capire come venirne fuori. Perchè il pubblico, come noi, ha giustamente condannato certi comportamenti, certe asserzioni, certe frasi, che oggi non devono più essEre tollerate“.

“LA CASA EVIDENTEMENTE NON ERA ADATTA ALLA SUA SITUAZIONE, PER ALTRI È STATA UN AIUTO”

La decisione di Marco, ha spiegato ancora Signorini, è arrivata “dopo una notte particolarmente difficile”. La sua presenza nella casa nonostante la depressione di cui soffriva da molto tempo? “La Casa- ha detto Signorini- può essere una cura in un momento down della propria vita. Altre storie, come quella di Pamela Prati o Daniele Bossari, lo hanno dimostrato. A volte però – ha proseguito Signorini- la Casa acuisce i problemi, come è accaduto purtroppo a Marco: la convivenza forzata, la situazione di costrizione, evidentemente non era un percorso adatto per quella che era la sua situazione in questo momento. Avremo modo di parlarne stasera”.

LEGGI ANCHE: Marco Bellavia lascia la casa del Gf Vip. La rabbia dei social: “Lo hanno bullizzato”

LA RIVOLTA DEL PUBBLICO

Il pubblico, intanto, è sempre più avvelenato per quanto accaduto a Bellavia. Su Twitter spopola da sabato l’hashtag #iostoconbellavia e tutti continuano a scaglairsi contro gli altri concorrenti, colpevoli di aver ‘bullizzato’ l’ex conduttore e averlo isolato, senza comprendere le sue difficoltà. Da più parti, nella giornata di oggi, si sono levate richieste di “provvedimenti esemplari” verso i concorrenti. Hanno preso posizione anhe personaggi famosi della tv e opinionisti. Tra gli altri Francesca Barra, che ieri su Instagram ha preso posizione per chiedere a Signorini di “mandarli a casa tutti”. Altri opinionisti, invece, hanno preso posizione per dire che la situazione di Bellavia, con una malattia conclamata di depressione, era incompatibile con la permanenza in casa. E che l’errore è stato, da parte della produzione, pensare di farlo entrare.

LEGGI ANCHE: Marco Bellavia bullizzato al GfVip, ma l’ansia colpisce un italiano su 4

FRANCESCA BARRA: “ALFONSO MANDALI TUTTI A CASA, DOBBIAMO DARE IL BUON ESEMPIO”

Queste le parole di Francesca Barra su Instagram: “Caro Alfonso, manda tutti a casa. Ripulisci quello spazio pubblico che raggiunge milioni di spettatori che spesso emulano i loro “beniamini”. Perché se è vero che può essere discutibile entrare in un reality per sensibilizzare se accanto hai estranei imprevedibili, se è vero che non ci si dovrebbe aspettare dai concorrenti di un reality, dai social, un comportamento impeccabile frutto di pensieri di buon senso e rispettosi, è anche vero che non si può assistere impotenti e rendersi complici di forme di aggressione verbale, violenza, ignoranza e insensibilità. Non era Marco Bellavia a dover andare via ferito e non sarà sufficiente una strigliata in diretta. Perché la lista delle offese lette “sei patetico”, “fatti curare”, “vai in ospedale”, non è la somma di parolacce o una momentanea caduta di stile o antipatie nei confronti di un concorrente. A cascata si toccano esseri umani che hanno avuto a che fare con una malattia per troppo tempo sottovalutata. Mandali via, perché dobbiamo dare il buon esempio. Non mi sono mai resa complice del massacro che generano questi argomenti, verso nessuno, mai verso un programma, mai verso il gusto degli spettatori. Vorrei che non avvenisse nemmeno sotto la mia pagina, cerchiamo di costruire e non di distruggere, per una volta”.


LE ALTRE ANTICIPAZIONI

Se questa sera buona parte della serata sarà certamente dedicata a Bellavia, “si partlerà anche di altro”, ha annunciato Signorini nella fascia del daytime. “Ad esempio c’è Pamela che è rimasta spiazzata da questa uscita. Poi parleremo di Wilma Goich e anche del flirt che sta cominciando a nascere tra Antonella e Edoardo”. Ma in realtà tutti i telespettatori che accenderanno la tv su cxanale 5 alle 21.30 solo uan cosa voglion osapere: cosa succederà a Giovanni Ciacci (che ha commentato l’uiscita di Bellavia con un elegante ‘Ce lo siamo levato dai coglioni“) e agli altri concorrenti che hanno usato parole di odio e derisione nei confronti di una persona fragile.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-04T09:54:40+01:00