fbpx

Tg Politico, edizione del 3 ottobre 2019

LOTTI RINVIATO A GIUDIZIO SI DIFENDE: SONO INNOCENTE

Cinque rinvii a giudizio per il caso Consip, anche l’ex ministro e sottosegretario Luca Lotti. Oltre all’ex ministro dello Sport, il gup di Roma Clementina Forleo ha rinviato a giudizio l’ex comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, il generale Emanuele Saltalamacchia, l’ex presidente di Publiacqua Firenze Filippo Vannoni e l’imprenditore Carlo Russo. Sono stati prosciolti dalle accuse l’ex maggiore del Noe Giampaolo Scafarto e l’ex colonnello dell’Arma Alessandro Sessa. “Dimostrero’ nel processo la mia innocenza”, commenta Lotti.

OLTRE 50 ACCEDEMICI CONTRO IL TAGLIO DEI PARLAMENTARI

Ridurre il numero dei parlamentari secondo la proposta del Movimento cinque stelle sarebbe “una mutilazione della Costituzione”. Più Europa, il partito di Emma Bonino, si schiera contro la riforma in discussione alla Camera. “Non siamo contro il taglio degli eletti- dice il segretario Benedetto Della Vedova- ma non così. Questa riforma- attacca- e’ frutto solo dell’atteggiamento antipolitico ed antiparlamentare del M5S”. Con +Europa si sono schierati oltre 50 accademici, il loro appello si chiama ‘Non mutilate la Costituzione!’.

SEGRE AI RAGAZZI: SIATE ANTIDOTO ALL’ODIO

“C’è un solo antidoto all’odio che è l’amore”. Così la senatrice a vita Liliana Segre, si è rivolta agli studenti delle scuole medie che hanno affollato il dibattito organizzato al festival delle città. Ai ragazzi ha raccontato che le parole di odio che si sentono oggi la fanno tornare indietro, perché dalle parole poi si passa ai fatti. “Siate forti e fate una scelta di pace e di libertà”, l’invito di Segre che poi ha giudicato positivamente il progetto sulla cittadinanza dello Ius culturae. “Diamo fiducia a questo governo”, ha concluso la senatrice a vita.

MARTELLA: INFORMAZIONE PILASTRO DI DEMOCRAZIA, VA SOSTENUTA

L’informazione di qualità e plurale è il fondamento della democrazia. Il sottosegretario con delega all’editoria Andrea Martella conferma la linea di dialogo e il sostegno al mondo dell’editoria, partecipando al Festival delle città in corso a Roma. E annuncia incentivi e sostegni economici per contrastare la crisi del settore e affrontare l’innovazione tecnologica. Per Martella poi bisogna affrontare i nodi della pirateria, del giusto compenso e delle fake news.

FRATELLI D’ITALIA FIRMA CONTRO LO IUS SOLI

Una firma contro lo ius soli. Giorgia Meloni porta in piazza la campagna di Fratelli d’Italia contro il progetto di legge per riformare la cittadinanza. “Diventare italiani non e’ come comprare un vestito, bisogna meritarselo”, spiega la leader di Fdi in piazza Montecitorio, che si chiede: “E se domani gli integralisti islamici diventassero maggioranza?”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

3 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»