Batistuta cittadino di Firenze: “Fiorentina per me come una fidanzata”

Oggi il conferimento della cittadinanza onorario al campione che ha giocato con la maglia viola dal '91 al 2000
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

batistuta-1

FIRENZE – “Firenze è casa mia, sono così onorato…”. Gabriel Omar Batistuta si ferma, si commuove. “Qui sono meno forte che in campo”. Nel salone dei Cinquecento, straordinariamente teatro del Consiglio comunale convocato per dar seguito alla cittadinanza onoraria dell’ex bomber della Fiorentina, scatta l’applauso fragoroso. Poi i cori del popolo Viola, tutti per “Batigol” che ricambia tutto l’affetto: “Firenze e la fiorentina sono state come una fidanzata. Quando sono andato a Roma mi sono sentito malissimo, però per me non è stata neanche una scappatella. Diciamo che sono tornato tardi a casa, alle 5 di notte, e ho fatto arrabbiare la mia fidanzata”. Il conferimento è arrivato dopo le parole del sindaco di Firenze Dario Nardella: “La cittadinanza onoraria è il riconoscimento più importante che una città possa conferire e tiene conto non solo delle qualità in questo caso sportive della persona, e quelle di Batistuta sono riconosciute in tutto il mondo, ma anche della capacità di incarnare i valori di una città, del suo popolo e della sua storia”.

Batistuta, ha aggiunto il primo cittadino, “in tutti questi anni e in tutte le sue azioni ha sempre manifestato grande amore e gratitudine per la nostra città e continua anche ad essere uno dei più appassionati ambasciatori di Firenze nel mondo. Una missione che vogliamo condividere con il nuovo cittadino onorario”. Alla cerimonia di conferimento erano presenti le autorità cittadine e l’ambasciatore argentino in Italia Tomas Ferrari. Gabriel Omar Batistuta, nato in Argentina il primo febbraio 1969, ha vestito dal 1991 al 2000 la maglia della Fiorentina vincendo una Coppa Italia e una Supercoppa italiana, totalizzando 332 presenze tra campionati e coppe, segnando complessivamente 207 gol e diventando, con 152 reti, il miglior marcatore della storia della Fiorentina in serie A.

di Diego Giorgi, giornalista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»