Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

De Luca: “Mezzi gratis solo agli studenti vaccinati”. M5S: “Discriminatorio e assurdo”

autobus studenti
La proposta del presidente della Regione Campania viene duramente criticata dai 5 Stelle: "Inaccettabile, speriamo sia solo una sciocca provocazione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca annuncia di voler garantire l’abbonamento gratuito ai mezzi pubblici solo agli studenti vaccinati e scatena la protesta del Movimento 5 Stelle. Nel corso della consueta diretta Facebook del venerdì, il Governatore ha sottolineato che la popolazione campana deve ancora fare uno sforzo, specie nella fascia più giovane: “I ragazzi che hanno aderito alla campagna di vaccinazione sono 304mila, circa il 60%, ma vi sono già 200mila giovani che non hanno aderito ed è un problema serio. Dobbiamo fare uno sforzo in più. La prima dose – prosegue De Luca – è stata somministrata a 282mila ragazze e ragazzi, una buona percentuale, ma la cosa importante è che hanno fatto la seconda dose quasi 200mila giovani. Vi chiedo di darci una mano a completare l’immunizzazione della popolazione studentesca se vogliamo stare tranquilli”.

M5S: “INACCETTABILE, SPERIAMO SIA SOLO UNA SCIOCCA PROVOCAZIONE”

Da qui la proposta del presidente della Regione: “L’abbonamento gratuito ai mezzi del trasporto pubblico che la Campania dà agli studenti verrà dato solo a chi è vaccinato. Chi non è vaccinato è libero di non essere vaccinato, finché non arriva l’obbligo, ma non godrà di questo beneficio”. Un’idea che proprio non piace al M5S: “Difficile immaginare qualcosa di più discriminatorio, ingiusto e anche inapplicabile: le dichiarazioni di De Luca sono assurde, una decisione del genere non può essere accettata”, dichiarano le deputate e i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura.

Luoghi e situazioni in cui è obbligatorio il Green pass – aggiungono gli esponenti M5S – sono già stabiliti per legge: su quali basi il governatore della Campania imporrebbe un limite del genere? Naturalmente, poi, non ha pensato agli studenti e alle studentesse che non possono essere vaccinati. Ma c’è un aspetto ancora più grave: questa decisione creerebbe una discriminazione spaventosa. Le agevolazioni per recarsi a scuola con i mezzi pubblici rafforzano il diritto all’istruzione e vanno incontro alle famiglie con maggiori difficoltà economiche. Pensare di riservarle a chi ha fatto il vaccino è semplicemente grottesco. Ci auguriamo vivamente che quella di De Luca sia solo una sciocca e inutile provocazione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»