Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

De Luca: “Salvini e Meloni totalmente irresponsabili. Sì all’obbligo vaccinale”

vincenzo de luca matteo salvini
Il Governatore elogia Draghi e attacca Salvini e Meloni: "Dicono no al green pass, ma cosa propongono per evitare morti e crisi economica?"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – È ancora De Luca contro tutti. Il presidente della Regione Campania, nella sua consueta diretta Facebook settimanale, si scaglia contro Matteo Salvini e Giorgia Meloni, nonché contro i no vax e no green pass. Il Governatore elogia Draghi sul tema dell’obbligo vaccinale: “Bene ha fatto a confermare che si va nella direzione netta dell’obbligo della vaccinazione, come è giusto che sia”. De Luca parla di “numeri preoccupanti per quanto riguarda i decessi, anche di persone giovani” e lancia un nuovo appello a vaccinarsi: “Si può fare senza prenotarsi. E quando arriverà l’autorizzazione, farò immediatamente la terza dose. Se abbiamo responsabilità, completeremo la campagna vaccinale tra settembre e ottobre con il 75-80% di concittadini immunizzati. Abbiamo nelle nostre mani la possibilità di far ripartire l’economia”.

“COSA PROPONGONO SALVINI E MELONI?”

Salvini e Meloni: non si è capito bene cosa propongono questi due esponenti politici, uno un po’ primitivo, l’altra persona gradevole, ma accomunati dalla linea della totale irresponsabilità”. Queste le parole di De Luca, che prosegue, rivolgendosi idealmente ai due avversari politici: “Voi cosa proponete? No Green Pass – ragiona – vuol dire che ognuno fa quello che gli passa per la testa? Già avete la responsabilità di aver proposto oltre un anno fa iniziative contro i vaccini, le chiusure, le misure di prevenzione. Ricordo cortei fatti a Roma fino a piazza del Popolo con persone senza mascherina che non so che diavolo rivendicassero. Che dovremmo fare in Italia? Seguire la strada del Brasile? Avere i morti a centinaia? Che dobbiamo fare per evitare la chiusura dell’economia del nostro Paese? Salvini non fa testo, ma anche una persona gradevole come l’onorevole Meloni continua a ripetere cose che sono di una banalità insopportabile. Lisciano il pelo a chi non vuole fare nulla. Salviamo tutti così per magia? La vita e il mondo non funzionano così e meno che mai quando parliamo di una epidemia maledettamente complicata e aggressiva”.

“NO GREEN PASS? A NAPOLI SOLO DUE PANZONI”

Il Governatore ironizza anche sul flop delle manifestazioni che avrebbero dovuto bloccare le stazioni ferroviarie: “Da Napoli è venuta fuori una bella immagine. Ci doveva essere questa adunata contro il Green pass: a Napoli c’erano solo due manifestanti. Che meraviglia. Due persone che erano lì non per manifestare contro il Green pass, erano due panzoni di 60 anni, presumibilmente era gente che aveva mangiato una pizza fritta per strada ed era andata lì a fare un po’ di moto per digerire, ma niente di più“.

De Luca si augura “che anche quello che è accaduto nella mancata manifestazione oceanica sia un segno di ripresa del buonsenso. In ogni caso mettiamo in conto che c’è un 10% di persone con le quali non perdiamo tempo. A conferma di quello che diceva un poeta drammaturgo di inizio Ottocento, Schiller: contro gli stupidi anche gli dei lottano invano, anche gli dei sono impotenti”.

“IN CAMPANIA GREEN PASS PER TUTTI I LAVORATORI A SCUOLA”

“Daremo un chiarimento oggi per chi lavora nelle scuole e non è dipendente scolastico. Sono obbligati tutti ad avere il green pass, anche se non dipendenti, anche se impegnati nelle mense: tutti con il green pass”. Questa la precisazione di De Luca sull’obbligo di Certificato verde per le scuole. Il Governatore fa anche il punto sull’andamento della campagna vaccinale nei giovani: “In Campania i ragazzi della fascia d’età 12-19 anni sono 509mila. I ragazzi che hanno aderito alla campagna di vaccinazione sono 304mila, circa il 60%, ma vi sono già 200mila giovani che non hanno aderito ed è un problema serio. Dobbiamo fare uno sforzo in più. La prima dose – prosegue De Luca – è stata somministrata a 282mila ragazze e ragazzi, una buona percentuale, ma la cosa importante è che hanno fatto la seconda dose quasi 200mila giovani. Vi chiedo di darci una mano a completare l’immunizzazione della popolazione studentesca se vogliamo stare tranquilli”.

“ABBONAMENTO AI MEZZI GRATIS SOLO AGLI STUDENTI VACCINATI”

E per invogliare ulteriormente i ragazzi a vaccinarsi, De Luca annuncia: “L’abbonamento gratuito ai mezzi del trasporto pubblico che la Campania dà agli studenti verrà dato solo a chi è vaccinato. Chi non è vaccinato è libero di non essere vaccinato, finché non arriva l’obbligo, ma non godrà di questo beneficio”. Una proposta bocciata senza appello dal Movimento 5 Stelle: “Decisione assurda e discriminatoria, speriamo sia solo una sciocca provocazione“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»