Il medico scolastico? “Può essere anche un pediatra”

"La sua attività sarebbe egregia, ma manca una proposta della categoria", spiega il presidente di Omceo Roma Antonio Magi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Riteniamo che il medico scolastico sia una figura utile, che ovviamente può essere ricoperta anche dai pediatri di libera scelta. Non abbiamo nulla in contrario. Quello che manca però è la loro proposta, vogliamo sentire la loro voce“. Così il presidente dell’Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi, nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia Dire, risponde ai pediatri che nei giorni scorsi si sono detti contrari al medico scolastico.

“Se i pediatri ritengono che non ci sia bisogno del medico scolastico spieghino il motivo- prosegue Magi- oppure, se lo ritengono necessario, ci dicano come possono supplire per poter svolgere anche loro attività nelle scuole“.

Dunque il medico scolastico può essere anche un pediatra di libera scelta? “Certamente, l’ho detto più di una volta- risponde Magi- Ma devono essere loro a proporsi”. Il presidente dell’Omceo Roma tiene poi a sottolineare che il pediatra di libera scelta è “una figura importante e centrale sia per la parte educativa sia per quella che riguarda la prevenzione nei bambini di alcuni disturbi o patologie. Il pediatra di libera scelta potrebbe svolgere egregiamente la sua attività anche nelle scuole”. Ma se i pediatri sono contrari “dicano la loro, ovviamente rispetteremo e accetteremo il loro pensiero. Però mi sembra che in questo momento alcune Regioni abbiano un’intenzione diversa sul medico scolastico…”, ha concluso.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»