Fisco, Fortuna: “La priorità deve essere la lotta all’evasione”

Lo dice Fabio Fortuna, economista e rettore dell'universita' Niccolo' Cusano, intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il ministro “Gualtieri ha detto che la riforma del fisco deve essere autofinanziata con la riduzione delle tax expenditures e il contrasto all’evasione fiscale, credo che il mix sia corretto. Certo, per ora andiamo avanti con la forza degli annunci e delle dichiarazioni, manca la concretezza. La riforma fiscale e’ un tema che e’ stato rinviato di anno in anno da parte dei governi che si sono succeduti, qualcosa e’ stato fatto, ma non un piano di riforma organico che possa aumentare le entrate tributarie garantendo equita’ di trattamento per i contribuenti e il rispetto dell’articolo 53 della Costituzione, secondo cui i cittadini devono contribuire alla spesa pubblica in ragione alla loro capacita’ contributiva. Diminuire l’imposizione fiscale per il ceto medio e’ giusto, il taglio del cuneo fiscale e’ iniziato, ma deve diventare strutturale“. Cosi’ Fabio Fortuna, economista e rettore dell’universita’ Niccolo’ Cusano, intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus. 

“Penso che la lotta all’evasione fiscale costituisca il primo punto da affrontare, prima di tutto per un discorso di equita’ dei contribuenti. I contribuenti che hanno sempre pagato le imposte sono stufi di doverne pagare sempre di piu’ e sempre piu’ alte perche’ qualcun altro non le paga. Oggi che si hanno strumenti tecnologici adeguati a disposizione dobbiamo iniziare a fare questa lotta all’evasione una volta per tutte. Per quanto riguarda le imposte dirette l’evasione e’ notevole, per quanto riguarda quelle indirette come l’Iva e’ altissima. Fattura elettronica e pagamenti elettronici hanno aiutato, ma non bastano. L’unico rimedio e’ fare dei controlli piu’ efficaci, fare controlli a tappeto, incrociando i dati. Per farlo servono anche risorse umane adeguate” ha concluso Fortuna.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

3 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»