Terremoto, anche i taxi di Firenze avviano una raccolta fondi

Il contributo dei tassisti fiorentini alle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

firenze02FIRENZE – Non manchera’ il contributo dei tassisti fiorentini alle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso tra Lazio, Umbria e Marche.

I soci della cooperativa Socota-Radio Taxi 4242, in collaborazione con la Societa’ di mutuo soccorso (Sms) tra i tassisti fiorentini, hanno avviato una raccolta fondi da destinare ai terremotati. Gia’ nel 2012 il mondo dei taxi di Firenze aveva raccolto un quantitativo di denaro, utilizzato per ricostruire una scuola di San Possidonio (Modena) danneggiata dal sisma in Emilia Romagna.

“In particolare- spiegano Sergio Stiacci e Sergio Frosinini, presidenti rispettivamente di Socota e Sms tassisti fiorentini- destineremo i soldi raccolti a uno dei progetti che ci verranno sottoposti dagli enti che si stanno occupando della ricostruzione.

Alcuni nostri soci sono gia’ impegnati sul posto, come volontari di varie associazioni di assistenza. La natura mutualistica e cooperativa delle nostre societa’ ci spinge a essere sempre in prima linea, a beneficio della collettivita“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»