Zaia: “In Veneto piena capienza sui mezzi pubblici”

Se "si vuole svuotare del 40% i bus e del 50% i treni lo si dica chiaramente che il trasporto pubblico non regge", ha commentato Zaia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

 VENEZIA – Il Veneto conferma l’ordinanza del giugno scorso che dispone sui mezzi di trasporto pubblico locali la piena capienza in base all’omologazione. Lo annuncia questa mattina il presidente della Regione Luca Zaia. “In attesa che a Roma finiscano di litigare, confermiamo la nostra ordinanza”, dice Zaia. “Il 13 aprile- argomenta il presidente- le parti sociali hanno chiuso il famoso accordo sulle prime aperture delle aziende e nell’accordo c’è scritto che sotto il metro di distanza due lavoratori possono lavorare fianco a fianco anche per otto ore portando la mascherina. Per la proprietà transitiva questo vale anche sugli autobus“. Se “si vuole svuotare del 40% i bus e del 50% i treni lo si dica chiaramente che il trasporto pubblico non regge”, prosegue Zaia.

LEGGI ANCHE: Caos treni, De Micheli: “Mai previsto riempimento al 100%”

Anche “se avessi i soldi pronti per comprare i mezzi ulteriori che mi servono- aggiunge- questi non sono disponibili sul mercato”. Ma il tema, conclude, “è una chiara competenza del Governo, quindi mi auguro che si trovi una soluzione. Lo dico in maniera costruttiva, non polemica“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

3 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»