hamburger menu

Hostess con febbre all’aeroporto di Catania, al via il tracciamento dei contatti

La donna viaggiava su un volo Ryanair proveniente da Milano. Atteso l'esito del tampone

Pubblicato:03-08-2020 07:57
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 19:43
Canale: Sicilia
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

PALERMO – Scattano le misure di biocontenimento all’aeroporto di Catania dopo che una hostess di  un volo Ryanair proveniente da Milano Malpensa ha accusato possibili sintomi di Coronavirus: forte mal di testa e febbre. La procedura è stata disposta dall’Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera del ministero della Salute (Usmaf) e a renderlo noto è la Sac, società di gestione dello scalo etneo.

La richiesta di attivare la procedura è stata avanzata dal comandante alla luce dei sintomi della donna: dopo l’intervento sotto bordo dell’Unità di primo soccorso gestita dalla Ontario Srl, la hostess è stata trasportata dai medici Usmaf all’interno della sala arrivi extra Schengen dell’aeroporto di Catania, uno dei tre aeroporti sanitari del Paese, dove è stata sottoposta a controlli ulteriori.

ORA SI ATTENDE IL TAMPONE

Successivamente è stata portata dalla Croce rossa su un mezzo in alto biocontenimento del ministero della Salute all’ospedale Garibaldi centro per altri accertamenti. L’assistente di volo è stata sottoposta a test sierologico, risultato negativo, ed è ricoverata in osservazione in attesa dell’esito del tampone.

LEGGI ANCHE: Bagnino positivo al Covid, chiude un altro stabilimento a Sabaudia

“Sac ha immediatamente avviato la sanificazione delle aree all’interno delle quali è transitata la donna – spiega l’azienda -. Anche l’aeromobile è stato sanificato”. Sono state attivate precauzionalmente, inoltre, le procedure di identificazione dei passeggeri del volo per il successivo contact tracing, in caso l’assistente di volo risultasse positiva al Covid-19.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Coronavirus, Rocca (Croce Rossa): “Sono preoccupato, per gli italiani rimozione collettiva”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-17T19:43:16+01:00