Saviano: “Il sud muore e ora crede al partito che più l’ha insultato”

Lo scrittore sui social: "E vi fanno credere che il problema sia l’immigrazione o, peggio, il lavoro degli immigrati. Bugie"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “370 persone al giorno lasciano il Sud. 11 mila al mese. Napoli ha perduto 270 mila residenti (dati Svimez). E vi fanno credere che il problema sia l’immigrazione o, peggio, il lavoro degli immigrati. Bugie. Il Sud muore. Il Sud dove ogni partito ha fallito lasciando vincere clientele e voto di scambio. E ora il Sud crede al partito che più l’ha insultato, delegittimato, infangato”. Lo scrive su facebook Roberto Saviano.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»