M5S, Di Maio a Bari: l’attivista deluso strappa il bracciale dell’assemblea

"Non è il Movimento di Beppe Grillo che volevamo all’inizio, il Movimento dell’apertura”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Vi consegno questo braccialetto, mi dispiace fare questo perché è un’offesa, verso voi e verso noi che eravamo per le scatolette aperte, eravamo per lo streaming e invece ora non si può. Non condivido questo. Non è il Movimento di Beppe Grillo che volevamo all’inizio, il Movimento dell’apertura”. Rocco Monaco, 64 anni da Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, ha strappato con forza il braccialetto giallo sinonimo di accreditamento all’assemblea in corso a Bari tra attivisti e portavoce pugliesi del Movimento e il vicepremier Luigi Di Maio.

All’esterno del cinema dove è in corso l’incontro, il 64enne ha manifestato il suo disappunto ai cronisti. “Volevo intervenire, ho mandato una mail a Dell’Olio, ma non mi ha risposto e non posso parlare”, ha aggiunto l’uomo, iscritto al M5S da dieci anni.

“Non condivido questo modo di fare. Che ha da nascondere? Poteva rispondervi, state facendo il vostro lavoro- ha detto ai giornalisti a cui è impedito l’ingresso in sala- Consegno simbolicamente a voi questo braccialetto. È un’offesa verso la stampa, proprio da noi che eravamo per le scatolette aperte, per lo streaming che oggi ci è vietato”, ha concluso.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

3 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»