Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tokyo, va a fuoco il mercato del pesce più grande del mondo / Foto e Video

Secondo le autorita' non ci sarebbero feriti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un grosso incendio e’ scoppiato a Tsukiji, lo storico mercato del pesce di Tokyo, dove sono dovuti intervenire oltre 40 mezzi dei pompieri per domare le fiamme.

L’incidente e’ scoppiato intorno alle 16.30 ora locale nella zona delle tavole calde, ai margini del mercato, dove agli avventori viene servito ogni giorno pesce fresco e sushi, attirando per questo motivo anche molti turisti. Fortunatamente secondo le autorita’, al momento non ci sarebbero feriti. Quanto alla parte piu’ interna – dove viene venduto il pescato all’ingrosso e al dettaglio, e in cui sono celebri le aste del tonno – non sarebbe stata coinvolta nel rogo.

I testimoni citati da ‘Channel News Asia’ hanno raccontato di aver visto un’alta colonna di fumo nero sollevarsi dalla zona dei ristoranti: dall’edificio di tre piani in cui l’incendio e’ scoppiato, le fiamme poi si sono estese per un’aria di 200 metri quadrati.



L’antico mercato del pesce di Tsukiji e’ il piu’ grande del mondo. Il sindaco della megalopoli Yuriko Koike a giugno ha confermato, dopo anni di proposte e dibattiti, che sara’ trasferito presto in un altro sito. All’origine di questa decisione, il fatto che le strutture deputate alla conservazione e refrigerazione del pesce sono ormai obsolete.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»