Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Libri d’estate, sotto l’ombrellone vince Montalbano

In seconda posizione “La Piuma” di Giorgio Faletti, mentre più indietro “Dov’è finita Audrey?” di Sophie Kinsella
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Agosto, si parte. Chi può va in vacanza e porta con sé i libri più amati, quelli da leggere nel relax di spiagge assolate o nella tranquillità di una sistemazione in montagna. Ma quali sono le letture preferite dei viaggiatori? L’agenzia di viaggi online Opodo ha intervistato oltre 3000 persone europee ( italiani, francesi, tedeschi e inglesi) per scoprire quali sono le loro abitudini di lettura sotto l’ombrellone.

esatte_libri

 

GLI ITALIANI – Secondo i dati elaborati da Opodo, l’87% degli italiani in vacanza impiega il proprio tempo libero leggendo. Sono principalmente donne (67%) con un’età media che va oltre i 46 anni. Mediamente leggono 1 o 2 libri (66%), e preferiscono leggere su carta (82%) mentre i supporti tecnologici vengono usati principalmente per informarsi, sfogliando quotidiani (25%) e blog (15%).

Per l’acquisto dei libri si affidano alle grandi catene (48%) o alle piccole librerie (22%), mentre solo l’8% compra i libri da negozi online.

Il budget per comprare i libri per le vacanze è tra i 10 e i 30 euro per la maggioranza degli italiani (51%) ma il 25% è disposto a spendere un po’ di più (tra i 30 e i 50 €) per passare al meglio le ore di svago sotto l’ombrellone.

Per quanto riguarda l’ispirazione per la scelta del libro da leggere il 50% lo seleziona dopo essersi informato online, mentre il 24% si fa consigliare da amici e familiari.

In vacanza gli italiani leggono soprattutto per evadere dalla realtà e rifugiarsi in mondi onirici (42%), o per rilassarsi e svagarsi (41%).

 camilleri_montalbano

I LIBRI PIU’ LETTI – Secondo il sondaggio Opodo la lettura preferita dagli italiani in vacanza è “La giostra degli scambi” di Andrea Camilleri (28 %), in seconda posizione troviamo “La Piuma” di Giorgio Faletti (17%), mentre più indietro “Dov’è finita Audrey?” di Sophie Kinsella (10%), “Dimmi che credi nel destino” di Luca Bianchini (6%) e “Il segreto degli angeli” di Camilla Läckberg (1%).

GLI EUROPEI – Il 43% dei viaggiatori europei legge per rilassarsi e staccare la spina, il 35% per distrarsi ed evadere dalla realtà, mentre il 12% per informarsi su una destinazione. Gli europei prediligono leggere in spiaggia (46%) o in hotel (30%), mentre il 16% preferisce occupare il tempo di viaggio in treno o in aereo leggendo.

Tedeschi e inglesi sono le popolazioni che leggono di più in vacanza (96%), mentre gli italiani quelli che leggono di meno (87%). La media europea comunque si attesta a 1 a 2 libri letti in vacanza per tutte le popolazioni.

In controtendenza con le scelte degli italiani, gli europei preferiscono comprare i libri direttamente online (28%), o in alternativa, in piccole librerie locali (27%).  Solo il 16% si affida alle grandi catene di distribuzione.

Ben il 75% dei viaggiatori europei coinvolti continua a preferire il libro cartaceo, mentre su Tablet e altri dispositivi tecnologici si leggono soprattutto quotidiani (17%) e blog (13%).

Il 53% degli europei spende tra i 10 e i 30 euro per comprare i libri per le vacanze. Solo tedeschi e italiani hanno un budget più alto, tra i 30 e i 50 euro, mentre un inglese su tre spende meno di 10 euro in libri.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»