Giornale radio sociale, edizione del 3 luglio 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
 

ECONOMIA – Dimenticati. L’allarme lanciato dal Forum del terzo settore che denuncia lo stop agli aiuti al non profit da parte del parlamento: “È sconfortante l’evoluzione del dibattito parlamentare sugli emendamenti al dl Rilancio di rilievo per il Terzo settore – si afferma – , a partire dall’estensione dell’accesso al credito agevolato”.
SOCIETA’ – Italia alla prova. Presentato il Rapporto del Censis “Stress Test Italia”, i soggetti dell’Italia che c’è e come hanno fronteggiato la crisi. Nonostante le tante difficoltà, il Terzo settore sembra aver tenuto, reinventandosi e mettendo in campo nuovi progetti per affrontare l’emergenza sin dai primi giorni e dare risposte ai cittadini, soprattutto quelli più fragili.

INTERNAZIONALE – Tragico record. In Venezuela è allarme per l’aumento dei suicidi, un dato che, secondo l’Osservatorio nazionale sulla violenza, è il più alto degli ultimi ottanta anni. Un fenomeno che potrebbe essere la conseguenza della prolungata crisi umanitaria che il Paese sta attraversando, con una delle maggiori inflazioni nella storia, un elevato numero di esodi e una grave insicurezza alimentare.

DIRITTI –  La giornata del Job Lab.  Dedicata all’inclusione lavorativa delle persone con fragilità, l’iniziativa “Inclusion Job Day” diffonde cultura, formazione e buone pratiche inclusive, creando  occasioni di incontro diretto tra candidati e aziende partner, sulla base di concrete opportunità di lavoro. Il prossimo evento, in programma per oggi e completamente online, si soffermerà in particolare sulle persone con disabilità e su quelle in generale appartenenti alle “categorie protette” nell’area di Milano e dintorni, mentre in ottobre la base di una nuova iniziativa sarà a Roma.

SPORT – In bici per l’ambiente. L’attivista Myra Stals percorrerà 6500 chilometri per raccogliere la plastica abbandonata e fondi per il Banco Alimentare. Il servizio di Elena Fiorani

Myra Stals ha già percorso migliaia di chilometri su due ruote tra Italia ed Europa per raccogliere la plastica abbandonata, e domani  riparte per un’altra “avventura” lunga tre mesi, in cui raccoglierà rifiuti ma anche fondi per il Banco Alimentare. E’ il progetto Cycle to Recycle promosso dall’olandese trapiantata in Italia da più di sette anni. Il nuovo itinerario di oltre 6500 km attraverserà 18 regioni del nostro paese: Partenza domani da Torino lungo la Via Francigena per raggiungere Santa Maria di Leuca in Puglia, poi la Sicilia e ritorno al nord affrontando le Dolomiti. il progetto ha come scopo principale sensibilizzare le persone al grande problema dell’inquinamento da plastica nel nostro ambiente ma anche raccogliere fondi per il Banco Alimentare per supportare le famiglie rimaste senza lavoro.

CULTURA – Verso il festival dello sviluppo sostenibile. Dal 22 settembre all’8 ottobre si rinnova l’appuntamento annuale organizzato da Asvis per sensibilizzare e mobilitare la società italiana sui temi della sostenibilità economica, sociale, ambientale. Tutti potranno partecipare al Festival oppure organizzare un evento, anche online,  sui temi dell’Agenda 2030. Info sul sito del festival.

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

3 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»