fbpx

Universiadi, l’edizione di Napoli in un film di 26 minuti


NAPOLI – “La maggior parte delle riprese è stata fatta nelle ultime due settimane e il grosso del lavoro si concluderà oggi durante la Cerimonia di apertura. In così poco tempo è stato fatto un grande sforzo: moltissime le location, abbiamo toccato tutte le 5 province della Campania e ci sono decine di testimonial”. Così alla Dire dalla Film Commission Regione Campania che produce il film, e racconta il lavoro che c’è dietro il documentario ‘Aspettando la 30thSummer Universiade Napoli 2019’. La realizzazione del prodotto è stata affidata, attraverso un bando e nell’ambito del programma culturale per l’Universiade, alla Run Film. Soprintende alla produzione del film Samantha Cito, produttrice delegata dalla Fcrc. La direzione è del regista napoletano Francesco Patierno. Si tratta di un racconto per immagini di 26 minuti che esplora i luoghi della Campania che ospiteranno dal 3 al 14 luglio la manifestazione sportiva internazionale. Un dietro le quinte che mostrerà il punto di vista degli organizzatori e dei volontari, dei tecnici, degli allestitori, degli sportivi, dei cittadini, dei turisti e dei protagonisti delle tante attività che ruotano intorno all’evento. “Avremmo voluto girare in tutti i luoghi della manifestazione, ma sono moltissime le location coinvolte nell’intera Regione, tutte cariche di appeal. Siamo stati in diversi impianti sportivi e anche nei luoghi simbolo di ogni città perché l’Universiade è un evento sportivo, ma quello che s’intende raccontare con il documentario è che tutta la regione si è stretta intorno a questo appuntamento dal punto di vista culturale e sociale”. Tra i momenti salienti che comporranno il prodotto finale c’è quello del percorso della torcia che ieri era a Napoli per l’ultima tappa: “Abbiamo seguito tutti gli spostamenti e il promo di oggi, della durata di 40 secondi, si concentra proprio sulla torcia”. A tappe sarà anche l’avvicinamento al documentario che prima di essere rilasciato in tutta la sua durata verrà svelato poco alla volta. La funzione istituzionale del lavoro, ci tiene a sottolineare la Fcrc, “è quella di rappresentare un passaggio di testimone con Cina 2021, il prossimo appuntamento dell’Universiade, per mostrare loro cosa i Giochi universitari hanno significato, non solo dal punto di vista sportivo, sì per la Regione Campania, ma anche per il Mezzogiorno e per tutta l’Italia che dalla Campania verrà rappresentata”.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

3 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»