Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Colombia, ex parco guerriglieri Farc diventa patrimonio Unesco

E' il parco nazionale più grande della Colombia, il Chiribiquete, tra Foresta amazzonica e catena delle Ande
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ stato promosso a sito patrimonio dell’Unesco il parco nazionale più grande della Colombia, il Chiribiquete, tra Foresta amazzonica e catena delle Ande. Con una superficie di tre milioni di ettari, negli ultimi mesi il parco è stato oggetto di grande attenzione da parte delle autorità: un tempo controllato dai miliziani delle Farc, dopo l’accordo di pace con Bogotà è stato riqualificato e ora accoglie studiosi e ricercatori nell’ambito del piano ‘Colombia Bio Apaporis 2018’, volto a incrementare gli studi sull’incredibile varietà di flora e fauna che accoglie. 

Le sue formazioni rocciose sono celebri in tutto il mondo

Anche le sue formazioni rocciose sono celebri in tutto il mondo e a loro volta sono state oggetto di interventi da parte del governo. Nel parco vivono poi diverse comunità indigene. La decisione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura è stata accolta con entusiasmo dal presidente uscente Juan Manuel Santos, che si era recato personalmente a febbraio Chiribiquete per presentare tre nuove specie di piante scoperte dalla spedizione ‘Bio Apaporis’. 

Il comitato Unesco ha promosso a Patrimonio universale dell’umanità anche altre tre località: il parco archeologico di Gobekli Tepe in Turchia, la cattedrale romanico-gotica dei santi Pietro e Paolo di Naumburg, in Germania, e la foresta di Pimachiowin Aki, in Canada.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»