Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Camping River, Baldassarre: “Ci sono ‘forze’ che spingono Rom a non accettare piano”

Così l'assessore alle Politiche sociali di Roma a proposito delle polemiche relative al Camping River
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ci sono situazioni molto positive di famiglie che si sono allontanate per andare a far meglio fuori dal campo, con le loro forze. Altri hanno accettato i percorsi di inclusione e altri hanno accettato di tornare nei paesi di origine. Ma ci sono famiglie che hanno accettato il percorso e poi si sono tirate indietro e non perchè non stesse andando bene. Temiamo quindi che ci siano delle ‘forze’ che non vogliano dare questa possibilità alle famiglie e quindi ai bambini. In questo momento ci sono delle opportunità per uscire dal campo”. Così l’assessore alle Politiche sociali di Roma, Laura Baldassarre, a proposito delle polemiche relative al Camping River, in queste settimane sgomberato e per le cui modalità si sono levate molte voci di dissenso.

https://youtu.be/KsROGyGMM8c

“Stiamo realizzando un piano di superamento dei campi che sono luoghi ghettizzanti che non garantiscono diritti- ha aggiunto Baldassarre- Il piano prevede il superamento dei campi de La Barbuta e Monachina. Poi c’è il caso eccezionale del Camping River per cui abbiamo scelto di prevedere alcune misure di inclusione sociale. Si tratta di un percorso avviato lo scorso anno e tutt’ora in corso”

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»