Trump attacca ancora la Cnn. E la atterra sul ring. L’emittente: “Infantile e incoraggia violenza”

Nuovo attacco alla Cnn da parte del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Donald Trump in versione ‘the wrestler‘ aggredisce e atterra la Cnn. In un video postato su twitter il presidente Usa colpisce e mette al tappeto un ignaro rivale, preso alle spalle, che al posto della testa ha il logo del celebre network americano. Si tratta di un vecchio filmato con protagonista Trump, modificato ad hoc per inserire il logo Cnn al posto del soggetto originale, l’ex capo del wrestling Usa Vince McMahon, che atterrò (per finta) durante la sua partecipazione ad uno show di wrestling.

Il presidente Usa twitta oggi questo video datato accompagnandolo con l’hashtag #FraudNewsCNN #FNN, coniato dallo stesso Trump per quelle che definisce notizia ‘fraudolente‘.


CNN: TRISTE CHE PRESIDENTE INCORAGGI VIOLENZA SU GIORNALISTI

In una nota la Cnn commenta il video del presidente Donald Trump spiegando che “è un giorno triste quello in cui il presidente degli Stati Uniti incoraggia la violenza nei confronti dei giornalisti”. “Invece di preparare il suo viaggio all’estero, il suo primo incontro con Vladimir Putin, affrontare il dossier della Corea del Nord e lavorare al suo progetto sanitario, si intrattiene in comportamenti infantili molto al di sotto della dignità del suo ufficio. Noi continueremo a fare il nostro lavoro, lui dovrebbe iniziare a fare il suo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»