NEWS:

Arriva la Grande Boucle, un treno in ‘maglia gialla’ attraversa l’Emilia-Romagna

In vista della partenza del Tour de France dall'Italia e del passaggio in Emilia-Romagna della gara, Trenitalia Tper mette su rotaia un treno con la livrea gialla della corsa a tappe più famosa del mondo

Pubblicato:03-06-2024 18:33
Ultimo aggiornamento:03-06-2024 18:34

TRENO TOUR DE FRANCE
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

BOLOGNA- Un treno ‘Rock’ giallo sfreccia lungo i binari dell’Emilia-Romagna. E’ partito da Milano e viaggia veloce fine ad Ancona. Sulla livrea l’inconfondibile profilo di tre campioni del ciclismo italiano, Gino Bartali, Fausto Coppi e Marco Pantani. E’ il treno giallo di Trenitalia Tper che celebra il “grand départ del Tour del France” dall’Italia: partenza da Firenze il 29 giugno, poi Rimini, Bologna fino al Piemonte prima del rientro della Grande Boucle sul suolo francese.

SULLA FIANCATA LE SAGOME DEI GRANDI

Per tutta la durata del Tour, fino al 21 luglio, il treno regionale indosserà la ‘maglia’ gialla dei primi in classifica, una livrea con i colori e il brand della corsa intervallato al profilo dei monumenti delle città dove la gara farà tappa (Firenze, Rimini, Cesenatico, Bologna, Piacenza fino a Torino). Realizzato con il supporto tecnico di Trenitalia Tper, il treno è arrivato questa mattina alla Stazione centrale di Bologna per il taglio del nastro ufficiale.

NON SOLO SPORT, ANCHE TURISMO E MOBILITÀ GREEN

“Non poteva esserci giorno migliore per inaugurare questo treno giallo, perché oggi è la giornata mondiale della bicicletta. E’ bello che quando si parla di una corsa, di un evento sportivo, si parli anche di turismo e mobilità sostenibile. Poche settimane e saremo a questa partenza che stiamo aspettando da mesi, non vedo l’ora”, dice il presidente di Apt Emilia-Romagna, l’ex campione del ciclismo Davide Cassani. “Il passaggio del Tour avrà un impatto mondiale, perché è una corsa che viene vista nel mondo. Per il nostro territorio è importante, perché darà la possibilità al mondo di vedere le nostre eccellenze, le nostre bellezze, tutto quello e di buono possiamo far vedere“, spiega Cassani.


DA MILANO AD ANCONA

“Ci siamo interrogati su come Trenitalia Tper potesse essere ‘usata’ per veicolare l’evento e un messaggio sulla mobilità sostenibile. Abbiamo pensato di veicolare l’immagine positiva di un grande evento sportivo su una delle percorrenze più usate dai pendolari sul tragitto da Milano ad Ancona. Aver la partenza del Tour per me significa portare le Olimpiadi per tre giorni in Emilia-Romagna“, aggiunge l’assessore regionale ai Trasporti, Andrea Corsini.

“A GINETTACCIO PIACEREBBE”

“Per un’occasione unica ci voleva un treno unico. Sarà visibile tutti i giorni sulla tratta della via Emilia, da Ancona a Milano. Lo vedranno in tantissimi”, sottolinea l’ad di Trenitalia Tper, Alessandro Tullio. “E’ un motivo di orgoglio incredibile. Mio nonno ne sarebbe molto felice“, assicura Gioia Bartali, nipote del ‘Ginettaccio’, che corre di profilo sulla fiancata del treno, il profilo inconfondibile del suo “naso triste come una salita, quegli occhi allegri da italiano in gita”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy